Come friggere i carciofi

Come friggere i carciofi, i carciofi da scegliere
I carciofi da friggere dovranno essere accuratamente scelti: non è possibile friggere carciofi troppo grossi perché sono più adatti ad essere imbottiti per la preparazione di carciofi ripieni oppure arrostiti con della buona pancetta.

I carciofi da friggere dovranno essere piccoli e teneri, potete acquistarli sia surgelati, sia in scatola già lessati, sia crudi, da dover pulire e lessare.

Come friggere i carciofi, gli aromi
I carciofi possono essere fritti con l’aggiunta di aromi, vi proponiamo alcuni abbinamenti:
-timo fresco con pepe e aglio fresco
-birra e scorza di limone
-prezzemolo
-in pastella con pepe e pecorino

Come friggere i carciofi, la ricetta classica
I carciofi fritti possono essere un componente prezioso del classico Fritto Misto all’italiana.

Gli ingredienti per friggere i carciofi sono:
Carciofi (freschi da pulite, in scatola già lessati o surgelati. Se avete scelto carciofi freschi, vi toccherà aggiungere all’elenco degli ingredienti anche una tazzina di aceto.)
Sale e pepe a piacere
Olio di colza o di arachidi
Farina

Come friggere i carciofi, il procedimento

  1. Se avete scelto carciofi in scatola, fateli scolare per bene.
    Se avete scelto carciofi surgelati fateli bollire fino a lessarli
    Se avete scelto carciofi freschi vi toccherà pulirli e lessarli procedendo in questo modo:
    -Pulite i carciofi staccando le foglie dure più esterne.

    Con un coltello affilato rimuovete la cima di ogni carciofo. Con un coltellino (o un pelapatate!) snellite l’estremità inferiore del carciofo (la base dello stelo). Infine mettete i carciofi in acqua con una tazzina di aceto bianco. Lasciateli riposare per 15 minuti. Scolate bene i carciofi e tagliateli a fette sottili. Fate bollire i carciofi in acqua con un po’ di aceto.

  2. Fate riscaldare l’olio a ponendolo in una padella su fuoco vivo
  3. Mescolate la farina con pepe e sale
  4. I carciofi, ancora bagnati, dovranno essere passati nella farina, la farina aderirà su entrambi i lati.
  5. Fate friggere i carciofi fino a far dorare entrambi i lati (un paio di minuti). Tenete presente che i carciofi sono già cotti quindi il processo di frittura servirà solo a rendere la parte esterna più saporita e croccante.
  6. Se utilizzate un pastella abbondante (vedi variante con la birra), è possibile friggere i carciofi senza la cottura preliminare in acqua bollente.

Varianti con l’uovo:
Una volta passato nella farina, la fetta di carciofo dovrà essere “bagnata” con l’uovo ben battuto. Chi preferisce, dopo il bagno nell’uovo, può fare un ulteriore passaggio nel pan grattato. In questo caso, si consiglia di utilizzare solo il tuorlo dell’uovo.

Variante con la birra:
Le fette di carciofo dovranno essere calate in una pastella data da farina, qualche goccia d’acqua e birra. Nella pastella è possibile aggiungere una scorza di limone grattugiata. I carciofi dovranno totalmente essere immersi in questa pastella e poi fritti.

Nota bene
I carciofi possono essere fritti anche senza una cottura preliminare, però in questo caso i tempi di frittura aumentano e con essi anche il contenuto calorico.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sostituire le uova nei dolci

Come congelare le zucchine

Contents.media