Come usare l’aglio se non lo digerisci: 5 modi utili

Come usare l'aglio se non lo digerisci con 5 trucchi facili e perfetti per insaporire i tuoi piatti.

Come usare l’aglio se non lo digerisci? Ci sono 5 modi per poter utilizzare l’aglio favorendone la digestione, perfetti per cucinare i tuoi piatti preferiti senza rinunciare al gusto.

Come usare l’aglio se non lo digerisci

L’aglio è molto utile sia per soffriggere che per condire un piatto a crudo, e dona un sapore in più alle ricette.

Ma come fare se non si digerisce bene?

Nessun problema, ci sono altre modalità per utilizzare l’aglio in cucina.

Infatti, l’aglio è molto buono per la salute e ha un sacco di effetti benefici. Ma vediamo quali sono i 5 modi per poterlo cucinare o mangiare rendendolo digeribile.

aglio

Non sbucciarlo

Per utilizzare l’aglio nelle preparazioni a lunga cottura, potete usarlo in camicia, senza sbucciarlo. In questo modo non correrete il rischio di bruciarlo e, così, risulterà più digeribile nei piatti. Invece, per preparare un soffritto, vi consigliamo di unire l’aglio dopo che gli altri ingredienti hanno iniziato a dorarsi oppure soffriggerlo prima da solo per poi toglierlo e aggiungere il resto.

Sbiancarlo

Un modo per rendere più digeribile l’aglio e per attenuarne il sapore è quello di sbiancarlo.

Advertisements

Come si fa? Sbucciate gli spicchi, metteteli in un pentolino con dell’acqua e portate a bollore. Questa operazione va ripetuta per tre volte prima di utilizzarlo.

aglio non sbucciato

Erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono ottime per arricchire i piatti, ma non solo. Infatti, giocano anche un ruolo fondamentale per rendere più digeribili i pasti. Cercate quindi di aggiungerle nelle ricette che prevedono l’aglio che, in questo modo, risulterà meno pesante da digerire e più delicato nel sapore. Alcuni esempi di erbe aromatiche da utilizzare sono salvia, timo, prezzemolo o rosmarino.

Eliminare l’anima

Spesso la parte che il nostro stomaco fa fatica a digerire è proprio l’anima dell’aglio, cioè la parte interna. Un modo semplice per rendere più digeribile l’aglio, infatti, è sbucciarlo, tagliarlo a metà ed eliminare quel piccolo filamento interno partendo dalla punta e tirandolo via fino alla base.

aglio in cucina

In ammollo nel latte

Un metodo molto antico, ma anche il più famoso, è quello di sbucciarlo e lasciarlo in ammollo nel latte. Bastano 15 minuti se il latte è caldo e circa un’ora se è freddo. In questo modo attenuerete il gusto dell’aglio senza comprometterne proprietà e benefici.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cestini di carne macinata con patate e fontina: piatto sfizioso

Tramezzini gelato alla frutta: facili e veloci da preparare

Leggi anche
Contents.media