Dolci di Pasqua piemontesi: 10 idee

| | ,

Stai cercando dolci di pasqua piemontesi? Ecco una selezione di ben 10 ricette con dolci di pasqua piemontesi da portare in tavola durante le feste. In Italia la Pasqua non è fatta soltanto di riti religiosi e feste primaverili, c’è tutta una tradizione gastronomica di dolci di pasqua semplici, ma talvolta anche abbastanza elaborati che fanno parte della tradizione culinaria italiana.

I dolci per eccellenza dedicati alla Pasqua sono numerosi, numerosi sono i dolci di produzione industriale, ma anche le preparazioni regionali che affiancano la tradionale Colomba, proposta in varie versioni oppure le uova di cioccolato o di zucchero. Il Salame del Papa, ad esempio, è una specialità piemontese. E’ un dolce tanto semplice quanto gustoso e facile da preparare, perché non richiede cottura.

LEGGI ANCHE:Dolci di pasqua al cioccolato:10 idee

Dolci di Pasqua piemontesi: 10 idee

Ciambelle pasquali piemontesi

CIAMBELLE-PIEMONTE

Tra i dolci di pasqua piemontesi non possono assolutamente mancare le ciambelle pasquali piemontesi, morbide ciambelline decorate con zuccherini e ciliege. Le ciambelle pasquali piemontesi di norma si accompagnano con il classico spumante d’Asti. Qui la ricetta completa.

Salame del papa

Salame_Cioccolato_6Il Salame del Papa è una specialità piemontese. E’ un dolce tanto semplice quanto gustoso e facile da preparare, perché non richiede cottura. Impiega gli ingredienti tipici della regione, e cioè il burro, le pregiate nocciole ed il cacao. Dopo averlo modellato a forma di salame viene messo in frigo a consolidarsi e viene servito tagliato a fette. Qui la ricetta completa.

Bonet

Unknown-4Il bonet è il tipico budino fatto con uova, zucchero, cacao, latte, liquore e amaretti secchi. Il bonet, il cui nome significa in piemontese “cappello”, era appunto l’ultima pietanza del pasto, quello che veniva alla fine come il cappello, uscendo da una casa o da un ristorante, era l’ultima cosa ad essere indossata. Qui la ricetta completa.

Cri-cri

cri-cri-ziccat-torinoIl cri -cri è la pralina al cioccolato, di forma rotonda, col cuore di nocciola e rivestita da bianca mompariglia, ovvero le piccolissime sfere di zucchero. Per qualche anno la sua produzione ha rallentato notevolmente, ma oggi grazie ai tanti artigiani del cioccolato torinese, il cri-cri è ritornato. Qui la ricetta completa.

Bicciolani

Il_Mattarello_Bicciolani_schedaI bicciolani sono particolari biscotti secchi, originari della zona di Vercelli, sono preparati con ingredienti semplici e genuini della tradizione popolare comefarina, burro, zucchero, uova e fecola di patata, con la particolare aggiunta di spezie quali chiodi di garofano, cannella, noce moscata, coriandolo. Mangiati solitamente a fine pasto, accompagnati da un amaro o un vino dolce per esaltare ancora di più il loro caratteristico aroma speziato. Qui la ricetta completa.

Bignole

bignoleCome non citare le deliziose paste tondeggianti ripiene di crema pasticcera e ricoperte di glassa colorata che chiudevano un tempo ogni pasto domenicale in famiglia. Le bignole, il cui nome deriva dal francese beignet, sono sicuramente tra i dolci più tradizionali della cucina piemontese. Qui la ricetta completa.

Krumiri

original_krumiriI krumiri sono biscotti tipici piemontesi originari della zona di Casale Monferrato, nati nel 1878 dall’idea del pasticciere Domenico Rossi sono tra i prodotti agroalimentari della tradizione regionale d’eccellenza. La ricetta originale è top secret, ma si conosce la ricetta per la versione casalinga che prevede farina, zucchero, burro, uova e vaniglia per aromatizzarli. Qui la ricetta completa.

Baci di Dama

Il-Cucchiaio-di-Latta-Baci-di-dama-01-1300x867I baci di dama sono originari della città di Tortona, in Piemonte, dove nacquero: la loro forma ricorda le labbra socchiuse di una dolcissima dama. Tutti i segreti della cottura e dell’impasto per realizzare dei baci di dama dalla forma perfetta. Qui la ricetta completa.

Bavarese allo zabaione

A9001048La bavarese allo zabaione fa parte dei classici di pasticceria ed ha una cremosità e una dolcezza bilanciati dal leggero gusto alcolico del vino con cui è preparato lo zabaione. Un dolce classico ma molto raffinato, ottimo da servire alla fine del pranzo di Pasqua. Qui la ricetta completa.

Uovo di pasqua piemontese

Come-riciclare-il-cioccolato-delle-uova-di-PasquaTra i dolci piemontesi non poteva mancare il più classico, l’uovo di pasqua al cioccolato. Per avere l’uovo di pasqua perfetto prima occorre far temperare il cioccolato, cioè far sciogliere il cioccolato portandolo ad una temperatura di 45°C, poi farlo raffreddare ed infine lavorarlo con una spatola su un piano. Ovviamente per ottenere una forma perfetta, meglio avere in casa due mezzi stampi per uova di pasqua. Qui la ricetta completa.

Scrivi un commento

1000

Dolci di Pasqua al cioccolato: 10 idee

Scaloppine di pollo al latte: 10 idee

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.