Fave dei morti: dolci alle mandorle tipici di Ognisanti

Le fave dei morti sono dei deliziosi dolci alle mandorle, da preparare e servire in occasione di Ognissanti e della commemorazione dei defunti.

Stampa
fave dei morti dolci

Fave dei morti: dolci alle mandorle tipici di Ognisanti


12345 (nessun voto)Loading...

Descrizione

Le fave dei morti sono dei tradizionali dolci di farina di mandorle, zucchero e uova, aromatizzati con scorza di limone o cannella, tipicamente serviti in occasione di Ognissanti e della commemorazione dei defunti, il 1° e 2° novembre. Dei golosi biscottini simili agli amaretti, dalla forma leggermente allungata, ottimi da servire a fine pasto con il caffè o sgranocchiare in qualunque altro momento della giornata. Leggermente croccanti in superficie e morbidi all’interno: una vera delizia per grandi e piccoli!


Ingredienti

  • 200 g di farina di mandorle;
  • 100 g di farina 00;
  • 100 g di zucchero semolato;
  • 30 g di burro fuso;
  • 1 uovo;
  • 1 limone biologico (la scorza);
  • 1 cucchiaio di rum.

Istruzioni

  1. Setacciate all’interno di una ciotola la farina 00 e aggiungete le restanti polveri: la farina di mandorle, lo zucchero semolato e la scorza di limone.
  2. Incorporate i restanti ingredienti: l’uovo leggermente sbattuto, il burro fuso e il rum. Lavorate l’impasto fino a ottenere un panetto omogeneo e create con esso delle piccole palline.
  3. Schiacciate ogni pallina per ottenere dei biscotti dalla forma allungata e adagiateli sopra una leccarda foderata con carta da forno. Cuoceteli per 15 minuti nel forno preriscaldato a 180°.
  4. Lasciate raffreddare le fave dei morti sopra una gratella, dopodiché decoratele a piacere con zucchero semolato e servitele.

Note

In occasione del 1° e 2° novembre potete preparare anche il tradizionale pan dei morti toscano e il torrone dei morti al pistacchio.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lumache al sugo alla pugliese: ricetta della cucina contadina

Cannoli al baccalà: ricetta con profumo di mare

Leggi anche
Contents.media