Notizie.it logo

Plumcake al latte: ricetta per farlo morbidissimo

plumcake al latte

Plumcake al latte, delicato e nutriente.

Deliziosa variante di quello classico, il plumcake al latte si presta ad una semplice realizzazione. Si tratta, nello specifico, del dolce ideale per accompagnare il momento della colazione o del tè pomeridiano con straordinaria bontà. Visto da sempre come la merenda amata da tutti i componenti della famiglia, esso si rivela genuino a differenza delle merendine confezionate piene di grassi idrogenati. Come già accennato, dunque, il plumcake al latte può essere facilmente preparato anche a casa. Di seguito, si elencheranno i principali ingredienti e si focalizzerà l’attenzione sulla modalità di preparazione.

Plumcake al latte

Essendo la colazione (ma anche il già menzionato tè pomeridiano) uno dei momenti più importanti della giornata, è bene accompagnarlo con un dolce soffice e delizioso come, ad esempio, un plumcake al latte.

Insieme alla variante allo yogurt, infatti, esso rientra nella categoria dei dolci fatti in casa più consumati dagli italiani anche in considerazione della sua facilità di preparazione.

Immergerlo in un caldo cappuccino o affiancarlo ad un forte caffè permetterà a tutti di vivere un’esperienza culinaria dolce e sorprendente.

Ingredienti

La ricetta, nello specifico, si basa su un piccolo numero di ingredienti sufficienti per prepararne uno che duri almeno una settimana. Essi sono:

  • 200 g di farina di tipo 00;
  • una bustina di vanillina;
  • 100 ml di latte;
  • 2 uova;
  • una bustina di lievito istantaneo per dolci;
  • 180 g di zucchero bianco;
  • 80 ml di olio di semi;
  • zucchero a velo quanto basta;
  • scorza di limone quanto basta.

Preparazione del dolce

  1. Al fine di preparare un soffice plumcake al latte occorre, innanzitutto, mettere le uova e lo zucchero in una terrina per poi lavorare il composto con l’aiuto di apposite fruste elettriche. Il composto stesso, nello specifico, dovrà essere lavorato fino a quando non assumerà una consistenza spumosa.
  2. Dopo tale operazione, poi, bisogna aggiungere la scorza di limone grattugiata e, in seguito, setacciare la farina insieme alla vaniglia e al lievito.
  3. La seconda parte del procedimento prevede l’aggiunta di latte e dell’olio di semi a filo alle uova che sono state montate in precedenza. Naturalmente, tutto ciò andrà fatto continuando a lavorare con le fruste alternando l’aggiunta di latte e della farina setacciata. L’unico aspetto da tenere sotto controllo è quello relativo alla formazione di grumi: questi ultimi, infatti, non dovranno assolutamente formarsi.
  4. Una volta aver ottenuto un impasto cremoso, una volta aver imburrato ed infarinato uno stampo apposito per plumcake, esso potrà essere ivi versato.
  5. La cottura, infine, non dovrà superare i 40 minuti a 180 gradi in un forno statico preriscaldato. Si dovrà minuziosamente procedere alla cosiddetta “prova dello stecchino”: se quest’ultimo uscirà asciutto allora si capirà che il dolce è pronto.
  6. Dopo aver tirato fuori dal forno il plumcake, esso dovrà raffreddarsi prima di essere servito con una spolverata di zucchero a velo.

Se si è intolleranti al lattosio oppure si è alla ricerca di un dolce facilmente digeribile non si dovrà necessariamente rinunciare ad una piacevole colazione con un plumcake al latte.

Infatti, il latte menzionato tra gli ingredienti principali potrà essere tranquillamente sostituito da quello d’avena o di soia. In tal caso, però, occorrerà diminuire la quantità di zucchero utilizzandone solo 50 grammi.

In più, al fine di ottenere un sapore più rustico è deciso si potrà ben pensare di ricorrere allo zucchero di canna affiancandolo a quello bianco (dividendo i due tipi in parti uguali).

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche