Notizie.it logo

Polenta taragna con Bimby senza formaggio: il procedimento

Polenta taragna con Bimby senza formaggio: il procedimento

La polenta taragna ha un gusto inconfondibile e si può associare con tantissimi ingredienti, dalla carne, ai formaggi. È buonissima anche da mangiare da sola.

Polenta…che bontà! Soprattutto in inverno, da mangiare da sola o accompagnata da salumi, salsicce o carne di manzo al ragù. In qualsiasi modo la si mangi, è sempre buona, anche senza formaggi o burro per chi è intollerante ai latticini. Bella da guardare e semplice da preparare, specialmente se si possiede il bimby, che fa tutto da solo e non necessita di continua attenzione. Scopriamo la ricetta della polenta taragna con Bimby senza formaggio.

Polenta taragna con Bimby senza formaggio

La polenta taragna ha una caratteristica fondamentale, la taragna appunto, il cui nome trae origine dal termine tarai o tarell, che era un vero e proprio bastone con il quale si tarava, cioè si mescolava la polenta per non farla attaccare ai grossi pentoloni in cui avveniva la cottura.

Questo tipo di farina, ancora oggi è caratterizzata dalla sua compattezza, che obbliga chi la cucina a mescolarla continuamente durante la preparazione per evitare che il composto si attacchi alla pentola, bruciandosi. La grande comodità del bimby è proprio la possibilità di cuocerla senza doverla girare, dal momento che il nostro robot tuttofare se ne occuperà personalmente, mentre noi faremo altro.

Se vi recate in Valtellina, a Brescia o Bergamo e vi fermate in un ristorante per assaggiare qualche piatto tipico della tradizione gastronomica locale, non potrete evitare di ordinare una portata a base di polenta, ma quella taragna ovviamente! Gusto deciso e robusto, in grado di fornire l’energia necessaria per il freddo invernale.

La ricetta

Vediamo di seguito una ricetta molto semplice da preparare con il bimby, a cui abbinare un insaccato o un qualsiasi secondo di carne, possibilmente con il sugo o comunque brodoso, per mantenere morbida la polenta. Ottima anche con del semplice prosciutto cotto a dadini, per un piatto unico da mangiare a cena con gli amici, accompagnato da un ottimo vinello rosso.

Ingredienti (per 4 persone)

  • Farina per polenta taragna (istantanea) 400 g
  • Acqua fredda 2 litri
  • Olio evo 150 g
  • Prezzemolo (q. b.)
  • 200 g prosciutto cotto a dadini
  • Sale, pepe (q. b.)

Preparazione

  1. Mettete l’acqua nel boccale a 120 gradi, velocità 1 per 15 minuti e versate un cucchiaio raso di sale doppio.
  2. Attendete che l’acqua raggiunga il bollore e versatevi la polenta a pioggia aumentando la velocità a 3 per evitare che si formino grumi. Continuate la cottura per 8 minuti, senza variare la temperatura.
  3. Al termine della cottura versate il pepe, l’olio e il prosciutto e continuate a mescolare a velocità 2 per 2 minuti a 120 gradi per consentire agli ingredienti di prendere sapore e amalgamarsi alla perfezione. Guardate dall’alto dell’apertura del bimby se l’olio è stato assorbito e se il prosciutto si è unito al resto della polenta, in caso positivo, portate il bimby a velocità 0.
  4. Con l’aiuto della spatola versate la polenta in un vassoio e completate la preparazione con un filo d’olio extravergine e del prezzemolo, che avrete precedentemente sminuzzato, per dare maggior profumo alla pietanza. La vostra polenta taragna è pronta per essere mangiata.

Metodi di conservazione

La polenta va consumata sicuramente calda per gustarne la vera essenza. Ma se proprio non riuscite a finirla tutta, potete conservarla in frigorifero per due giorni e scaldarla prima di servirla. Se anche dopo averla riscaldata vi sembrerà secca, versate dell’acqua tiepida e girate bene affinché la polenta assorba il liquido e si ammorbidisca.

Aggiungete un filo d’olio e servitela tiepida. In ogni caso non congelatela, non sarebbe buona da mangiare, piuttosto versatela in una casseruola e mettetela nel forno per 20 minuti a 180 gradi, tagliatela a dadini e servitela come un antipasto veloce.

Variante alla ricetta

Se non amate il prosciutto cotto perché preferite sapori più decisi, potete usare della carne di maiale. In una padella versate dell’olio evo con 3 salsicce di media grandezza e lasciatele cuocere, versando del vino bianco che lascerete sfumare per qualche minuto. Una volta cotte, fatele intiepidire e tagliatele a fettine sottili, al momento di versare la polenta nel vassoio, adagerete le salsicce con la salsina sul composto. Lasciate che la salsina e qualche fettina di salsiccia si mescoli alla polenta e si insaporisca bene. Semplicemente delizioso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche