Quale olio usare per friggere le patatine

Le patatine sono forse uno degli alimenti più famosi ed in assoluto amati, vediamo quale olio usare per friggere le patatine.

Il fritto è buono e tutti noi lo sappiamo, fa male se consumato con frequenza, ma rinunciare alle patatine fritte è in assoluto la cosa più difficile da fare, ecco allora una guida sua quale olio usare per friggere le patatine e qualche trucco per ottenere patatine croccanti.

L’olio è, oltre all’alimento da friggere, l’elemento più importante nella frittura ed è bene scegliere il prodotto adeguato. L’olio adatto alla frittura è quello stabile, cioè un olio che non arriva mai al punto di fumo. Gli oli più stabili sono l’olio per friggere tipo “Friol” ovvero un olio di semi modificati e l’olio di oliva.

Leggi anche: Quale olio usare per friggere gli struffoli

L’olio di semi non è indicato perché raggiunge velocemente il punto di fumo. Quindi se non si vuole comprare il Friol che di solito ha prezzi abbastanza elevati, l’olio di oliva è il migliore da usare per friggere le patatine. Se poi si vuole sapere se è meglio l’extravergine o meno, occorre considerare che l’olio extravergine è più profumato e saporito e quindi di conseguenza le fritture saranno più saporite. Le patatine fritte sono perfette con l’olio di oliva.

Una volta scelto l’olio è bene sapere che l’olio va scaldato molto bene, deve arrivare ad una temperatura di circa 150° e deve essere abbondante. Prima di immergervi le patatine, queste vanno asciugate con un canovaccio e fritte un po’ per volta. Se non si ha a disposizione in termometro si può utilizzare il metodo dello stecchino, se questo una volta immerso fa tante bollicine vuol dire che l’olio ha raggiunto la temperatura adatta.

Scritto da Redazione Food Blog

Scrivi un commento

1000

Migliore amatriciana di Roma: 10 indirizzi

Carne in frigo quanto dura

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.