Notizie.it logo

Ricette tipiche del mese di gennaio: quali preparare

Ricette tipiche del mese di gennaio: quali preparare

Ricette tipiche del mese di gennaio: le 5 migliori proposte.

Cucinare ricette tipiche del mese di Gennaio vuol dire utilizzare materie prime nutrienti, come i broccoli o le bietole. Non mancano finocchi, radicchio e carciofi da utilizzare per realizzare molti piatti gustosi. Ecco alcune ricette tipiche e semplici da fare a Gennaio.

Ricette tipiche del mese di gennaio

Gennaio è il mese ideale per portare in tavola tante pietanze sfiziose rigorosamente preparate con ingredienti di stagione. Ogni periodo dell’anno permette di spaziare fra tanti ortaggi e verdure, caratterizzati da colori, profumi e gusti ben definiti.

Cime di broccoli lessate

Questa pietanza, ottima come contorno ma anche quale piatto unico e base per primi, si prepara molto facilmente.

  1. Basta pulire i broccoli eliminando le foglie esterne, il torsolo e ricavando solo le cime, avendo cura di trattarle delicatamente per non sgretolare le infiorescenze.
  2. Le cime vanno successivamente fatte bollire in acqua salata per circa 10 minuti.

    In alternativa si può usare una vaporiera che permette di conservare meglio i principi nutritivi. In entrambi i casi bisogna fare attenzione nel lasciare le cime integre.

  3. Finita la cottura e scolati i broccoli, il piatto si può portare in tavola aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva e una spruzzata di limone.

broccoli lessati

Gratin di bietole

  1. Pulite le bietole, eliminando le coste più dure e le foglie rovinate, si lasciano bollire in acqua salata per circa 10 minuti.
  2. Ultimata la cottura, le bietole vanno successivamente ben scolate e adagiate a strati in una pirofila da forno.
  3. Preparare il primo strato aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva, per poi cospargere con il parmigiano grattugiato e la besciamella. Seguire lo stesso procedimento preparando tre strati.
  4. Lasciare cuocere in forno per circa 15 minuti attivando la funzione grill. Il piatto sarà pronto quando in superficie si formerà la crosticina dorata. Servire ben caldo come piatto unico o contorno.

bietole gratinate

Insalata di finocchi, radicchio e gorgonzola

Si tratta di una ricetta molto colorata e gustosa, che richiede appena 10 minuti di preparazione e che può essere realizzata anche dai meno esperti in cucina.

  1. Infatti, basta tagliare i finocchi a fette sottili eliminando la parte dura del bulbo.
  2. Successivamente occorre tagliare il radicchio a listerelle non troppo sottili e metterlo assieme al finocchio all’interno di una grande ciotola.
  3. Preparare un’emulsione a base di olio extravergine di oliva, succo di limone, pepe e un trito di prezzemolo.
  4. Condire l’insalata con l’emulsione e guarnire il piatto con tocchetti di gorgonzola. Coloro che amano le noti croccanti possono anche aggiungere alcune noci tritate.
  5. Aggiustare di sale e pepe e servire anche in accompagnamento a crostini di pane.

insalata radicchio e finocchi

Carciofi al purè di patate

Questo piatto, dall’aspetto molto invitante e dal sapore intenso, si prepara:

  1. eliminando le foglie più dure dai carciofi, che poi vanno tagliati a metà per togliere anche la parte interna.
  2. Disporre i carciofi all’interno di una casseruola, con uno scalogno precedentemente tritato, uno spicchio d’aglio e mezzo bicchiere di vino bianco.
  3. Coprire con un coperchio e proseguire la cottura a fiamma bassa.
  4. A parte pulire le patate, per poi lessarle, scolarle e passarle per ottenere un purè, al quale aggiungere latte e formaggi come il taleggio.
  5. Intanto, in una pirofila da forno, adagiare i carciofi e riempirli con il purè, aiutandosi con un cucchiaio o una tasca da pasticcere. Lasciare cuocere in forno e gratinare.

purè di cavolfiore

Vellutata di carciofi

Semplice e nutriente, questa vellutata si prepara pulendo i carciofi, le patate e un porro.

  1. Gli ortaggi devono essere ridotti in piccoli pezzi e fatti cuocere per circa 20 minuti con il brodo vegetale.
  2. Ultimata la cottura, le verdure andranno passate con il frullatore tradizionale o con un modello ad immersione.
  3. Alla fine si dovrà ottenere una crema densa e profumata. Servire il piatto ben caldo con un filo di olio extravergine di oliva, eventualmente accompagnato da crostini di pane croccanti e dorati.

vellutata di carciofi

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche