Notizie.it logo

Vellutata di cavolfiore e sedano: ricetta salutare

vellutata di cavolfiore e sedano

La vellutata di cavolfiore è un primo buono, sano, ricco di tantissime proprietà benefiche per la salute dell'organismo e per la linea.

Fatte in casa, le vellutate di verdure sono un piatto estremamente sano, genuino ed economico, perfetto da preparare per tutta la famiglia ma, sopratutto, per bambini piccoli e anziani. La vellutata di cavolfiore e sedano è un primo buono sano, ricco di tantissime proprietà benefiche per la salute dell’organismo. Il cavolfiore infatti è un ortaggio che contiene pochissime calorie, pochi grassi e carboidrati, mentre contiene moltissimi oligoelementi tra cui spiccano Vitamina C e potassio. Si tratta, inoltre, di un ortaggio adatto al consumo da parte di celiaci e diabetici e perché povero di glucidi e zuccheri, nonché perfetto come anticancro (il suo caratteristico odore durante la cottura sta a significare il rilascio di due importanti sostanze antitumorali).

Vellutata di cavolfiore e sedano: ingredienti

Vediamo ora una ricetta veloce e facile da realizzare, per quattro persone. Vi basteranno davvero pochissimi ingredienti e la vostra vellutata di cavolfiore sarà pronta da servire e da gustare o come contorno o come primo piatto, accompagnato da degli ottimi crostini.

  • 1 cavolfiore medio;
  • olio di oliva;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 1 pezzetto di peperoncino;
  • mezza cipolla bianca;
  • 1 carota;
  • 1 costa di sedano;
  • sale e pepe quanto basta;
  • 3 fette di pane integrale per i crostini;
  • un pochino di rosmarino per insaporire il tutto.

Vellutata di cavolfiore

Vellutata di cavolfiore e sedano: preparazione

La ricetta è davvero molto semplice e ci impiegherete al massimo una quarantina di minuti tra preparazione e cottura.

  1. Per prima cosa bisogna pulire il cavolfiore staccando le cimette e poi lavarlo. Una volta lavato in acqua bisogna separare la base delle cimette dalla parte verde del cavolfiore, in quanto hanno delle cotture diverse con tempi diversi.
  2. Dopodiché bisogna prendere una casseruola e mettere all’interno l’olio d’oliva e farlo scaldare un pochino. Aggiungere poi la cipolla ben tritata, lo spicchio di aglio, il pezzetto di peperoncino.
  3. Aggiunti tutti gli ingredienti appena elencati, lasciare a fiamma bassa il condimento a soffriggere per un po’.
  4. Nel frattempo bisogna pulire la carota e la costa di sedano e poi frullarle insieme.
  5. Dopo averle frullate unirle al soffritto di cipolle sulla fiamma bassa e tenerli ancora a soffriggere.
  6. Per ultimo aggiungere al soffritto i gambi di cimette di cavolfiore precedentemente frullati per bene.
  7. Fatto il soffritto, bisogna versare nella pentola circa 500 ml di acqua calda e salarla. Coprite poi la pentola e lasciate bollire per una decina di minuti abbondanti.
  8. Passati i dieci minuti, aggiungere le cime di cavolfiore e poi a piacere scegliere se aggiungere altra acqua oppure no. Una volta eseguito quest’ultimo passaggio appena descritto, lasciare sul fuoco il tutto per altri dieci minuti abbondanti circa, fino a quanto il tutto non sarà ben cotto.
  9. Arrivati a questo punto, dovrete mixare il composto con l’apposito mixer ad immersione e regolare il tutto con il sale, secondo proprio piacimento e gusto personale.
    La vellutata è poi pronta da gustare.
  10. Se volete aggiungere i crostini di pane, vi basterà prepararli o in forno o in padella.
    Per prepararli in padella vi basterà tagliare le fette di pane integrale (o no) in piccoli pezzettini e poi metterlo in padella con un po’ di olio di oliva, mescolarli di tanto in tanto e aggiungere del sale per insaporirli. Vanno tostati per circa 10-15 minuti fino a che il pane non diventi bello croccante. Si può poi insaporire con ancora un po’ di olio, del pepe nero e del rosmarino, oltre che al sale.
    Al forno invece, i crostini si fanno mettendo su una teglia con della carta da forno i pezzi di pane integrale a circa 200 gradi e per una decina di minuti, il tempo che diventino belli dorati e croccanti.
    Al forno o in padella, i crostini saranno pronti per accompagnare la vostra ottima vellutata, oppure per decorarla se li mettete sopra.

Vellutata di cavolfiore

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche