Baccalà alla cappuccina: ricetta di magro semplice e saporita

Come cucinare il baccalà alla cappuccina con uvetta e pinoli, un gustoso secondo piatto di magro ideale da portare in tavola durante la Quaresima.

Stampa
baccalà alla cappuccina

Baccalà alla cappuccina: ricetta di magro semplice e saporita


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Tempo totale: 1 ora
  • Difficoltà: Facile
  • Dieta: Pochigrassi

Descrizione

Il baccalà alla cappuccina è un prelibato secondo piatto di magro, ideale da portare in tavola durante Quaresima. Semplice, leggero e genuino: un piatto frugale e a basso costo, ma non per questo povero di gusto. Il mix di cipolle, uvetta, pinoli e acciughe rendono questa specialità tipica della cucina marinara irresistibilmente saporita e invitante, ottima da gustare con del pane e un leggero contorno. Scoprite subito come cucinarlo seguendo la nostra ricetta!


Ingredienti

  • 600 g di baccalà ammollato;
  • 2 cipolle dorate;
  • 2 cucchiai di pinoli;
  • 2 cucchiai di uva sultanina;
  • 6 filetti d’acciuga;
  • q.b. farina 00;
  • q.b. pangrattato;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Tagliate ad anelli sottili le cipolle e fatele imbiondire in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva, dopodiché unite il baccalà tagliato a tranci di medie dimensioni e passato nella farina.
  2. Fate rosolare il baccalà girandolo delicatamente con una forchetta per garantire una doratura uniforme, dopodiché unite i restanti ingredienti: i pinoli, i filetti d’acciuga sminuzzati e l’uva sultanina messa in ammollo per almeno 10 minuti.
  3. Aggiungete del brodo vegetale caldo, coprite la padella con un coperchio e proseguite la cottura a  fuoco medio per circa 30 minuti, aggiungendo altro brodo o acqua se necessario.
  4. A fine cottura, potete scegliere se servire subito il baccalà, oppure disporre i tranci sopra una leccarda, cospargeteli con del pangrattato e farli dorare in forno per circa 15 minuti a 200°. Una volta pronti, gustateli con il loro condimento.

Note

Vi consigliamo di provare anche il baccalà in umido con olive e capperi e le polpettine di baccalà al sugo.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biscotti quaresimali fiorentini: dolcetti a forma di lettere

Lasagne gran magro: ricetta piemontese per la Quaresima

Leggi anche
Contents.media