Polpettine di baccalà al sugo: ricetta sfiziosa

Polpettine di baccalà al sugo: ricetta dettagliata.

Stampa
polpette di baccalà al sugo

Polpettine di baccalà al sugo: ricetta sfiziosa


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 1 h e 30 minuti
  • Tempo totale: 3 h e 45 minuti
  • Difficoltà: Medio

Descrizione

Questo è l’articolo giusto per gli amanti della cucina e della buona tavola. Ogni mamma lo sa, la domanda che tutti i giorni, almeno due volte, le rivolge la propria famiglia, è cosa si mangia oggi?

Eh si, perché mettere in tavola qualcosa di buono e salutare, che accontenti tutti e non sia ripetitivo non è facile. Se poi ci aggiungiamo i gusti di ognuno che sono spesso contrastanti, la situazione diventa sempre più difficile.

Abbiamo pensato di proporre una ricetta gustosa, semplice e con ingredienti buoni e sani: le polpettine di baccalà al sugo.


Ingredienti

4 persone

Per il sugo 

  • 2 spicchi d’aglio;
  • 500 gr di datterino;
  • 1 scorza di limone;
  • 10 foglie di basilico;
  • q.b. di olio extravergine di oliva;
  • q.b. di sale e pepe.

Per le polpette

  • 600 gr di baccalà;
  • 150 gr di patate;
  • un uovo e un albume;
  • 50 gr di pecorino;
  • qualche foglia di basilico;
  • 4 pomodori datterino;
  • q.b. di pangrattato;
  • q.b. di latte;
  • olio di semi di arachidi.

Istruzioni

  1. Per la preparazione del sugo occorre sciacquare ben bene i pomodorini e tagliarli a metà. A questo punto metterli in una ciotola con l’aglio, la scorza di un limone e le foglie di basilico.
  2. Dopodiché aggiungere sale, pepe e lasciare marinare per qualche ora in frigorifero, 3 ore saranno più che sufficienti per ottenere un risultato ottimale.
  3. Conclusa la marinatura spostare il sugo in una padella e iniziare a cuocerlo fino a rendere i pomodori sufficientemente teneri.
  4. Frullare il tutto e lasciarlo da parte per dedicarsi adesso alla preparazione delle polpette.
  5. Riempire la pentola con il latte e farci bollire all’interno il baccalà per una trentina di minuti circa, fino ad ammorbidirlo.
  6. Alla fine della cottura frullatelo aggiungendo il pecorino grattugiato e un uovo fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo al quale aggiungere le patate che avrete bollito e schiacciato in precedenza.
  7. Ora che tutto è pronto, non resta che preparare le nostre polpette. Prendere un’altra padella, mettere l’olio a scaldare.
  8. Nel frattempo prendere una ciotola piena d’acqua e una con il pan grattato,la prima dove inumidire le mani per formare le vostre polpettine e la seconda per panarle passandole per due volte, appunto, nel pan grattato.
  9. Una volta completata la panatura di tutte le polpette immergerle nell’olio ormai bollente, scolarle quando saranno dorate e posizionarle su un piatto con sopra qualche foglio di carta assorbente.
  10. Ora che le nostre polpette saranno cotte andremo a riprendere il pomodoro che abbiamo preparato all’inizio mettendoci dentro le polpette per ripassare il tutto per pochi minuti in padella, così da far unire tutti i sapori.
  11. Adesso il piatto è definitivamente pronto e come presentarlo resta l’unica cosa da decidere. Che sia un antipasto o un secondo il piatto di presentazione potrebbe essere guarnito con qualche pomodorino e qualche foglia di basilico.

Note

Buone, profumate, gustose e spesso sottovalutate sono uno dei piatti tipici della cucina veneziana, come abbiamo visto, non sono particolarmente complicate da preparare.

Una volta il baccalà era il pesce dei poveri, accessibile a tutti e che si prestava a molteplici preparazioni nonostante non possa sembrare così. Un fattore fondamentale per la riuscita di questo, come di qualunque altro piatto, è sicuramente la qualità del prodotto scelto. Pesce e pomodorini freschi devono obbligatoriamente farne parte.

Scritto da Sabrina Rossi

Scrivi un commento

1000

Torta per la Cresima con la panna: 2 idee deliziose

Foodblog di cioccolato

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.