Cibi da evitare per reflusso gastroesofageo

Quali sono i cibi da evitare quando si soffre di reflusso gastroesofageo

Cosa non mangiare per disturbi da reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è una patologia che interessa stomaco ed esofago e normalmente si manifesta con bruciori e rigurgito acido dovuti ad una risalita anomala dei succhi gastrici all’interno dell’esofago.

Se si soffre di reflusso gastroesofageo importanti da evitare sono diversi cibi che possono ulteriormente complicare la malattia.

Quali sono i cibi da evitare per reflusso gastroesofageo

Vediamo di seguito quali sono i cibi che è preferibile non mangiare per una patologia come il reflusso gastroesofageo:

  • Patatine fritte, in busta o all’insalata, purè
  • Cioccolato e caramelle
  • Cibi piccanti
  • Vino, caffè, thè e liquori
  • Condimenti grassi
  • Formaggio morbido e pasta con il formaggio
  • Biscotti al burro ed al cioccolato
  • Gelato e panna acida
  • Pollo e pesce fritto, frittelle
  • Arancia, limone, pompelmo e mirtilli
  • Pomodori.

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo da tenere sempre sotto controllo, perché può portare conseguenze gravi come la stenosi dell’esofago, l’esofagite o l’ulcera della mucosa esofagea; meglio evitare i cibi su indicati e condurre uno stile di vita sano.

Scritto da guerrerastefania

Lascia un commento

Come surgelare lamponi freschi

Migliori cibi contro le smagliature

Leggi anche
  • 1344 768 17 17 30 57 0 798366La mozzarella si può mangiare dopo la scadenza?

    La mozzarella è un capolavoro caseario che affascina per il suo gusto e la sua versatilità. Tuttavia, quando si tratta di consumare mozzarella scaduta, bisogna fare attenzione e valutare attentamente le condizioni del prodotto.

  • creamy polenta with parmesan cheese 1Polenta cotta e cruda: calorie e valori nutrizionali

    Si pensa sempre che la polenta sia un piatto altamente calorico, ma non è così. Diventa calorico se accompagnato con carni o sughi molto corposi. Da sola, sia cotta che cruda, ha poche calorie e valori ottimi.