Cinghiale ai frutti di bosco: ricetta dal sapore intenso e aromatico

Il cinghiale ai frutti di bosco è un secondo piatto dal sapore intenso, aromatico e agrodolce, ottimo da portare in tavola nella stagione fredda.

Stampa
cinghiale ai frutti di bosco

Cinghiale ai frutti di bosco: ricetta dal sapore intenso e aromatico


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 2 ore e 15 minuti
  • Tempo totale: 2 ore e 45 minuti
  • Difficoltà: Facile
  • Dieta: Senza glutine

Descrizione

Il cinghiale ai frutti di bosco è una gustosa specialità dall’aroma intenso e agrodolce, particolarmente adatta ad essere servita durante l’inverno. Un secondo piatto rustico e sostanzioso, impedibile per gli amanti della selvaggina, ottimo da servire con della polenta calda o un contorno di stagione.


Ingredienti

  • 1 kg di polpa di cinghiale;
  • 1 l di vino rosso corposo;
  • 200 g di mirtilli;
  • 100 g di ribes rosso;
  • 2 carote;
  • 1 cipolla;
  • 2 gambi di sedano;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 2 foglie di alloro;
  • 1 rametto di salvia;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 3 chiodi di garofano;
  • 5 bacche di ginepro;
  • q.b. farina di riso;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Tagliate la polpa del cinghiale a pezzetti e copritela con il vino rosso, dopodiché unite alla marinata anche le spezie, le erbe aromatiche, l’aglio, una carota e un gambo di sedano a pezzetti.
  2. Coprite la ciotola con un velo di pellicola e lasciate marinare lo spezzatino di cinghiale in frigorifero per 48 ore: questo periodo di tempo è necessario per mitigare un gusto selvatico della carne.
  3. Trascorso il periodo di tempo indicato, scolate la carne di cinghiale e tenete da parte il vino rosso filtrato dagli aromi. Passate lo spezzatino nella farina di riso (potete utilizzare anche farina 00).
  4. Preparate all’interno di un tegame un soffritto di cipolla, carota, sedano e olio extravergine d’oliva. Unite la carne di cinghiale infarinata e lasciatela rosolare a fuoco vivace, fin quando non appare dorata.
  5. Bagnate la carne con il vino rosso, coprite il tegame e proseguite la cottura per circa 2 ore. Al termine, unite i mirtilli e il ribes rosso, mescolate e lasciate addensare per altri 5 minuti il sughetto. Servite il piatto ancora caldo.

Note

Se amate la selvaggina, non perdetevi la ricetta del brasato di cinghiale con polenta e delle pappardelle al ragù di cinghiale.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lepre alla cacciatora con polenta: secondo piatto invernale

Torta salata con fagiolini, patate e ricotta: rustica e saporita

Leggi anche
Contents.media