Come conservare le zucchine: consigli e trucchetti della nonna

Come conservare le zucchine cotte e crude: tutti i consigli e gli accorgimenti per potete gustare questo fantastico ortaggio tutto l'anno.

Le zucchine sono un ortaggio estivo che matura nei mesi caldi, indicativamente da maggio a settembre. Sono ricche di acqua, vitamine e sali minerali, hanno un basso apporto calorico e sono particolarmente leggere e digeribili, ottime da consumare come contorno e utilizzare in innumerevoli preparazioni diverse.

Vi siete mai chiesti come conservare al meglio le zucchine? Se avete un orto, probabilmente sì, ma non escludiamo che alcuni trucchetti e consigli possano tornare utili anche a chi è appassionato di cucina e desidera poter consumare questo fantastico ortaggio tutto l’anno.

Come conservare le zucchine crude

Partiamo dal metodo di conservazione più semplice, il congelamento: è facile, veloce e consente di avere anche nei mesi freddi delle zucchine pronte da cuocere in padella, al forno o in mille altri modi diversi.

Prima di congelarle, lavatele, asciugatele e tagliatele come preferite, a cubetti o a fettine. Per evitare che si attacchino tra loro, riponetele prima sopra una teglia e attendete che siano congelate, dopodiché conservatele all’interno di appositi sacchetti freezer o barattoli a chiusura ermetica.

Altro metodo per conservare le zucchine crude in freezer, consiste nel trasformarle in un cremosissimo e aromatico condimento, che potrete scongelare all’occorrenza per condire la pasta, preparare delle bruschette e tanto altro.

Seguite la ricetta del pesto di zucchine crude e porzionatelo all’interno di appositi vasetti o contenitori a chiusura ermetica: si conserva in modo ottimale fino a 3-4 mesi.

Come conservare le zucchine cotte

Passiamo alle zucchine cotte e ai vari metodi di conservazione. Anche in questo caso, il congelamento rimane una valida opzione, specialmente se si tratta di zucchine grigliate o cotte in padella, che potete scongelare e scaldare in padella o in microonde anche all’ultimo minuto, così da poterle servire come contorno o condimento.

Unico accorgimento: lasciatele raffreddare completamente prima di riporle in freezer.

Se avete un essiccatore, potete provare le chips di zucchine essiccate, tagliate a rondelle sottili: una volta pronte, potrete conservarle comodamente in dispensa all’interno di un barattolo o di un sacchetto in carta. Potete eventualmente anche farle essiccare al sole in circa due giorni, ricordatevi di girarle almeno 1-2 volte.

Un metodo più laborioso consiste nel conservarle sott’olio, in modo tale da poterle servire durante tutto l’anno come antipasto o condimento. La ricetta è molto simile a quella delle carote sott’olio: si lavano le zucchine, si tagliano a rondelle o a bastoncini e si sbollentano in acqua e aceto, per poi conservarle all’interno di appositi barattoli in vetro sterilizzati con abbondante olio extravergine d’oliva ed eventuali aromi.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quiche lorraine con verdure e formaggio: ricetta vegetariana

Galà dell’Olio Extravergine d’Oliva, Olioevo.eu presenta il suo primo evento

Leggi anche
Contents.media