Come sostituire estratto di vaniglia

L’estratto di vaniglia è un ingrediente molto importante nella pasticceria.

Con il suo gusto estremamente dolce è in grado di caratterizzare in maniera inconfondibile torte e biscotti, per questo è sicuramente tra gli aromi più utilizzati.

Sono davvero tantissime le ricette di dolci che ne prevedono l’utilizzo, ma se doveste esserne sprovvisti come rimediare?

Oggi con Sapori Nuovi scopriremo quali sono le possibili sostituzioni dell’estratto di vaniglia, per non vedersi costretti a rinunciare ai propri dolci preferiti.

LEGGI ANCHE: Come sostituire lo yogurt nei dolci

Prima però, conosciamo meglio questa deliziosa e nobile spezia.

Cos’è la vaniglia

Cos'è la vaniglia

La vaniglia è una bacca profumatissima che contiene ben 250 sostanze aromatiche, tra cui vi è anche la vanillina (aroma naturale da non confondere con l’omonimo prodotto per dolci di derivazione chimica).

Per sfruttare al meglio il suo aroma dolce e persistente ma allo stesso tempo delicato, è sufficiente prelevare i semi della bacca che a loro volta possono essere lavorati dando origine allo zucchero vanigliato o all’estratto di vaniglia.

Cos’è l’estratto di vaniglia

Cos'è l'estratto di vaniglia

L’estratto di vaniglia, assieme allo zucchero vanigliato, è uno dei modi più utilizzati per conservare la vaniglia.

Infatti, altro non è se non il frutto della macerazione dei baccelli di vaniglia in alcool, a differenza dello zucchero vanigliato che invece si ottiene conservando i semi di vaniglia assieme allo zucchero per un periodo di tempo medio- lungo.

Come fare l’estratto di vaniglia

Come fare l'estratto di vaniglia

L’estratto di vaniglia si può acquistare in tutti i negozi specializzati per dolci, oltre che nei negozi di alimentari biologici, e sempre più spesso lo si può trovare nei supermercati più forniti.

Tuttavia, se non doveste trovarlo, potrete facilmente preparare il vostro estratto di vaniglia comodamente a casa vostra. Tutto quello che vi servirà saranno pochissimi ingredienti: bacche di vaniglia (possibilmente biologica) e vodka.

Per iniziare, tutto quello che dovrete fare sarà estrarre i semi di vaniglia dalle bacche con un coltello, tagliando longitudinalmente le bacche. Nel frattempo preparate un barattolo nel quale verserete i semini ricavati e la parte restante delle bacche che ricoprirete totalmente con la vodka. Il barattolo dovrà essere conservato al buio e lontano da fonti di calore per almeno 6 mesi. Al fine di sprigionare al meglio l’aroma della vaniglia, ricordatevi di agitare il barattolo una volta al giorno. Trascorsi i 6 mesi, potrete riporre l’estratto in un contenitore piò piccolo e possibilmente dotato di contagocce.

In questo modo otterrete in maniera davvero semplice un estratto di vaniglia 100% naturale, sempre pronto per le vostre dolci preparazioni.

Perché l’estratto risulti davvero profumato, è molto importante utilizzare bacche di vaniglia fresche di prima qualità, che potrete acquistare facilmente nei mercatini etnici o nei negozi di articoli biologici.

Se non doveste trovare della vaniglia fresca, o non doveste essere forniti di vodka, o ancora non avete trovato l’estratto di vaniglia nel vostro supermercato di fiducia, non disperate, basterà ingegnarsi un pochino per capire come sostituire questo ingrediente nelle vostre ricette.

Con cosa sostituire l’estratto di vaniglia?

Sostituire l'estratto di vaniglia

Uno dei modi più rapidi e semplici di sostituire l’estratto di vaniglia nei dolci è quello di utilizzare la vanillina presente sul mercato. Si tratta di un composto chimico, che riproduce artificialmente l’aroma dolce delle bacche di vaniglia. La vanillina che si trova al supermercato confezionata in comode bustine infatti, altro non è se non un aroma artificiale ottenuto per sintesi chimica.

Trattandosi di un alimento chimico e artificiale, però, è sempre sconsigliabile utilizzarlo, perché poco salutare per il nostro organismo, senza contare che potrebbe pregiudicare il risultato finale delle vostre ricette con il suo retrogusto amarognolo.

Il modo migliore per sostituire l’estratto di vaniglia quando se ne è sprovvisti, è quello di utilizzare un altro aroma naturale che ben si lega con il resto degli ingredienti previsti dalla ricetta.

Un’ottima sostituzione è quella con la scorza di agrumi, soprattutto arancia e limone, che saranno in grado di aromatizzare in maniera inconfondibile le vostre preparazioni. Di sicuro l’impiego degli agrumi farà variare in parte il sapore del vostro dolce, tuttavia è sempre bene optare per gli ingredienti naturali…il

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sostituire il quartirolo

Come sostituire erba cipollina

Leggi anche
Contents.media