Notizie.it logo

Come sostituire il dragoncello: 5 alternative

Come sostituire il dragoncello: 5 alternative

Che cos’è innanzitutto il dragoncello? È un’erba aromatica molto usata nella cucina francese e la si può usare su carne, pesce, alcuni legumi come ceci oppure anche sul finocchio. Si chiama anche “estragone” e ad alcuni piace sentire il suo aroma anche sulle uova e sul pesce. In più può essere anche coltivato in casa e può crescere fino a 80 cm di altezza! Ma se non lo si possiede nella propria credenza cosa si può fare? Niente paura! Lo si può facilmente sostituire in 5 modi: al suo posto può essere utilizzata erba cipollina oppure anice, cerfoglio, timo. In alcuni casi anche un mix di aromi quali basilico, pepe e origano possono sostituire il dragoncello. Si pensi che non ci sono limiti sul tipo di piatto da condire con queste erbe aromatiche: possono infatti essere utilizate in qualsiasi piatto, a proprio piacimento! Va precisato però che insaporiranno particolarmente bene sia la carne sia il pesce nonché numerose insalate! Di seguito la spiegazione e l’uso di queste spezie sostitutive.

Erba cipollina

Quest’erba aromatica è un ottimo sostituto del dragoncello e anche della cipolla. Lascia in bocca il suo deciso sapore e può essere coltivata anche sul proprio balcone: d’estate regalerà dei fiori vivaci. Qui una ricetta in cui può essere utilizzata al posto del dragoncello.

Anice

L’anice ha un sapore molto particolare ed è ottima per sostituire la famosa spezia usata nella cucina francese, il dragoncello. In più fa anche da stimolante, anticoagulante e da digestivo. Ecco qui di seguito una ricetta che contiene l’anice al posto del dragoncello.

Cerfoglio

Il cerfoglio è meno conosciuto rispetto alle altre spezie ma è un fratello (quasi gemello) del prezzemolo. L’unica differenza tra i due risiede nel gusto: il cerfoglio ha un sapore meno forte rispetto al prezzemolo e ha un retrogusto di anice. È ottimo da usare in piatti come zuppe, minestre, sughi di pesce, insalate di uova, piatti di pollame, carni bianche, coniglio. Qui una ricetta in cui si usa il cerfoglio al posto del dragoncello.

Timo

Il timo è un’ottima alternativa al dragoncello e può essere facilmente coltivato anche in casa in dei vasi abbastanza grandi. Lascia un ottimo sapore soprattutto su carne e pesce. Qui una ricetta dove lo si può usare.

Pepe, basilico, origano

A volte il dragoncello può essere sostituto anche da un mix di aromi come pepe, basilico, origano. Questa unione di erbe aromatiche è ottima per lasciare un forte gusto nel piatto, soprattutto se si tratta di un’insalata. Qui una ricetta in cui utilizzare questo “mix”.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche