Notizie.it logo

Come sostituire il lievito per dolci senza bicarbonato: 2 alternative

Come sostituire il lievito per dolci senza bicarbonato: 2 alternative

Di solito per preparare torte, biscotti o affini si ricorre al lievito per dolci o in alternativa al bicarbonato di sodio. Questi agenti lievitanti servono per dare un aspetto voluminoso e sano alle nostre creazioni. Tuttavia ci sono soluzioni altrettanto valide per un impasto gonfio e appetitoso. Iniziamo parlando dell’ammoniaca che permette di sostituire il lievito per dolci senza bicarbonato.

2 alternative all’uso del lievito per dolci che non sia bicarbonato

Ammonica

Per chi avesse dubbi, state tranquilli! Non si tratta assolutamente di una sostanza tossica o nociva. Il nome rimanda la mente ad un prodotto utilizzato per pulire i pavimenti: i più, difatti, usano l’ammonica appunto per detergere e far risplendere le superfici che necessitano di essere lavate. Nessun timore, l’ammoniaca per dolci venduta nei supermercati è chiaramente commestibile. Non bisogna mangiarla cruda ma, una volta cucinata, farà lievitare i dessert e li renderà buonissimi. Purtroppo, durante la cottura, l’ammoniaca emana un profumo chimico forte e fastidioso che si spande per la cucina. Questo odore non è affatto invitante, però, svanisce del tutto una volta che il nostro capolavoro culinario è fuori dal forno.

L’ammoniaca è il massimo per i dolci secchi, come le crostate e i biscotti. Tali impasti, difatti, non hanno necessità rimanere soffici. Sconsigliata per la preparazione di muffin, torte, plumcake o dolci dalla consistenza morbida perché, con l’ammoniaca, questa verrebbe irrimediabilmente compromessa.

Ma quanta usarne? Le dosi sono molto chiare e precise. Una bustina di lievito da 16 g deve essere sostituita con
6 g di ammoniaca per dolci. In caso, di errore si rischia che il preparato abbia un retrogusto decisamente invadente e sgradevole.

Albumi montati a neve

Anche gli albumi montati a neve sono perfetti per le ricette di dolci. In questo caso possiamo sbizzarrirci con la preparazione di una ciambella alta e vaporosa. Grazie a questa tecnica, infatti, si può raddoppiare il volume delle torte e ottenere una cottura uniforme. Basterà usare 3 albumi montati a neve ed aggiungerli all’impasto per sostituire una bustina di lievito.

Montare gli albumi a neve vuol dire immettere l’aria negli stessi al fine di formare una schiuma stabile. Ricordiamo di utilizzare uova fresche e a temperatura ambiente per svolgere al meglio questa procedura. Sappiate, inoltre, che non deve essere presente alcuna traccia di tuorlo.

Fateci sapere se la guida vi è stata utile d quale metodo avete scelto per far lievitare i vostri dolci.

© Riproduzione riservata
Leggi anche