Come sostituire la carne nella dieta dukan

La dieta iperproteica del dottor Dukan è una delle più note contro l’obesità. Ecco come sostituire la carne nella dieta Dukan vegetariana.

Si tratta di una delle diete diventate più famose negli ultimi anni anche grazie al peso mediatico che ha avuto per il fatto che fosse seguita da vip e star televisive: è la dieta del dottor Pierre Dukan, medico nutrizionista.

Il dottor Dukan ha strutturato questa dieta iperproteica in quattro fasi distinte che mirano a far perdere peso, raggiungendo il cosiddetto “peso forma”, ma soprattutto a mantenere questo peso, quello naturalmente ideale per il soggetto.

Le quattro fasi si distinguono in due fasi d’attacco durante le quali l’obiettivo è perdere peso sino a raggiungere il peso ideale o peso forma e due fasi di stabilizzazione e mantenimento del peso forma, abituando il corpo al consumo di alimenti “consentiti” o “autorizzati” così che possa abituarsi in modo graduale, al fine di essere educato a mangiare sano.

Nella dieta Dukan originaria i cibi autorizzati sono circa un centinaio, suddivisi nelle varie fasi previste.

Tuttavia, se nella dieta Dukan classica il consumo di carne è autorizzato, già dalla fase di attacco (la prima), naturalmente se si tratta di carne bianca e magra, esiste una versione “adattata” per soggetti vegetariani e vegani che escludono completamente dalla propria scelta alimentare il consumo di carne e prodotti di origine animale.

Se dunque si sta seguendo questa dieta, come si può sostituire la carne nella dieta Dukan vegetariana?

In questo caso esistono una serie di alimenti contenenti proteine vegetali che possono sostituire la carne nelle diverse fasi della dieta Dukan, come i seguenti.

Considerato che nella prima fase di attacco il metodo Dukan vieta il consumo di carboidrati contenuti anche nei legumi, nella verdura e nella frutta che, generalmente, sono alimenti consumati in maggiori quantità da vegani e vegetariani proprio in sostituzioni ad alimenti come la carne, la scelta è ridotta a un numero inferiore di alimenti:

  • seitan;
  • tofu;
  • tempeh;
  • soia e proteine della soia;
  • latte di soia;
  • yogurt di soia magro;
  • uova e formaggi light (se non si è vegani);
  • 1 cucchiaio e 1/2 di crusca da consumare obbligatoriamente ogni giorno per combattere la stitichezza che potrebbe presentarsi.

Nella seconda fase della dieta, chiamata di crociera, si aggiungono agli ingredienti della prima fase le verdure, ad esclusione di fave, mais, fagiolini, piselli, scorzonera che possono essere consumate in sostituzione della carne. Via livera quindi al consumo di:

  • pomodori;
  • cetrioli;
  • radicchio;
  • spinaci;
  • asparagi;
  • porro;
  • fagiolini;
  • funghi;
  • cavoli;
  • sedano;
  • finocchi;
  • bietole;
  • melanzane;
  • zucchine;
  • peperoni;
  • carote;
  • barbabietole;
  • insalate;
  • 2 cucchiai di crusca al giorno (aumenta la sazietà favorendo il dimagrimento).

Oltre agli alimenti consentiti vi sono anche quelli tollerati che possono essere inseriti nei pasti in numero massimo di due al giorno, pesandoli. Si tratta di:

  • 1 cucchiaio di amido di mais o di maizena;
  • 1 cucchiaino di cacao magro;
  • 3 gocce di olio;
  • 4 cucchiai di vino bianco oppure rosso, solo per cucinare;
  • semi di lino;
  • 3 cucchiai di latte scremato in polvere (se vegani il latte sarà vegetale);
  • 2 yogurt alla frutta senza dolcificante (se vegani lo yogurt sarà vegetale);
  • 1 actimel senza dolcificante (se non si è vegani);
  • 1 mozzarella light (se non si è vegani);
  • 1 cucchiaino di panna da cucina light (se non si è vegani).

Nella terza e quarta fase, chiamate di consolidamento, aumentano i cibi autorizzati e anche i tollerati che diventano 3 al giorno. Ecco l’elenco degli alimenti consentiti in sostituzione della carne:

  • 40 gr di formaggio al giorno (se non si è vegani);
  • 3 fette biscottate oppure 50 gr di pane integrale;
  • 1 frutta;
  • 1 porzione di pasta, polenta, cous cous, riso o patate;
  • 1 pasto in cui mangiare liberamente, ma solo 1 porzione di ogni portata;
  • 2 cucchiai e 1/2 di crusca per bruciare i grassi;
  • un giorno a settimana bisogna mangiare solo proteine, senza aggiunta di tolleranti.
Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sostituire la carne nel ragù

Come fare frittata vegana

Leggi anche
Contents.media