Come usare le bucce d’arancia

E’ il frutto che contiene la quantità di vitamina C necessaria per affrontare la giornata e non si butta niente, ecco come usare le bucce d’arancia.

L’arancia è un frutto molto importante per la nostra salute, bastano pochi spicchi di questo meraviglioso ed allegro frutto per assumere la quantità di vitamina C necessaria al nostro fabbisogno giornaliero.

Ha inoltre un gusto piacevole ed il suo alto contenuto di acqua (il 90% dell’arancia è acqua ed il restante 10% dai carboidrati) la fa risultare una fresca e dissetante bibita.

Il succo dell’arancia è ottimo da consumare a colazione, ma la sua scorza può essere utilizzata in mille modi diversi, vediamo un paio di idee su come usare le bucce d’arancia.

Tè all’ arancia. Si conservano le bucce ben lavate in un contenitore, che poi viene riempito con l’acqua e si lascia riposare per un paio di ore in frigo. Si aggiungono poi un paio di bustine di tè verde o altri tè, in base ai propri gusti e si bolle. Può essere rimesso in frigo se la bevanda piace fredda o servito caldo.

Bevanda rigenerante all’arancia. Si prepara mettendo insieme acqua naturale, spremuta di arancia e bucce di arancia. E’ una bevanda per chi fa fatica a bere acqua durante la giornata, perché leggermente aromatizzata.

Scrub corpo all’arancia. Versare in un contenitore 2 tazze di zucchero, mezza tazza di olio e la buccia di arancia tritata. Mescolare il tutto ed ecco lo scrub per piedi, mani o corpo.

Pulizia tappi lavandini e vasche da bagno. Portare ad ebollizione acqua e mettere le scorze d’arancia tagliate a pezzetti. Lasciar riposare 30 minuti ed utilizzare al posto del normale detersivo, i residui di calcare spariranno subito.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come usare le bucce dei piselli

Come fare marmellata di bucce arancia

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.