Conservazione del caffè macinato: consigli e accorgimenti

Come conservare al meglio il caffè macinato per preservarne l'aroma e il sapore: metodi e consigli per una conservazione ottimale e duratura.

Per chi non ha una macchinetta del caffè a capsule e per chi vuole rimanere fedele alla classica moka, acquistare il caffè macinato rimane la scelta più pratica, veloce e meno dispendiosa, rispetto al dover macinare di volta in volta i chicchi di caffè.

A differenza del caffè in grani, tuttavia, la miscela già macinata ha una durata più limitata e se non conservata correttamente può facilmente perdere il suo aroma e il suo sapore. Ecco quali sono le migliori tecniche per conservare il caffè macinato a lungo e riuscire a preservarne nel tempo le sue caratteristiche e qualità.

Come conservare il caffè macinato

Per conservare correttamente il caffè occorre riporlo in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.

Qualsiasi miscela di caffè tende a ossidarsi rapidamente se a contatto con l’aria, dunque il primo consiglio è quello di trasferirlo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica subito dopo aver aperto la confezione sottovuoto: in questo modo riuscirete a proteggerlo anche dall’umidità.

Il caffè macinato teme la luce, per cui vi suggeriamo di preferire un contenitore in metallo ai vasetti in vetro o in plastica, in modo tale che non possa mai venire a contatto con i raggi del sole.

In alternativa, evitate di lasciarlo sopra una mensola in cucina e riponetelo all’interno di una credenza. Se potete, scegliete un ambiente della casa che sia più fresco della cucina.

Per quanto riguarda la conservazione in frigorifero, meglio evitare. Molti erroneamente scelgono di riporre il caffè macinato in frigorifero per proteggerlo dalle alte temperature, che specialmente in estate potrebbero superare facilmente i 25°C, ma così facendo lo si espone a un fattore di deterioramento ben peggiore: l’umidità.

Inoltre, il caffè tende ad assorbire gli odori degli altri alimenti, per cui in breve tempo vi ritrovereste con una miscela ormai priva del suo aroma caratteristico.

Riassumendo, vi consigliamo di riporre il caffè macinato all’interno di un contenitore in metallo a chiusura ermetica (ne vendono di appositi per caffè), ma riporre a sua volta in un luogo chiuso della credenza, lontano da qualsiasi fonte di calore.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gamberi marinati e finger lime: ricetta raffinata e aromatica

Come conservare il riso avanzato: consigli e accorgimenti

Leggi anche
Contentsads.com