Notizie.it logo

Dieta purificante, i segreti per depurarsi dopo l’estate

dieta purificante

Dieta purificante, per "sgonfiarsi" e dimagrire con gusto.

Per depurarsi dopo l’estate, idratando e rivitalizzando il proprio organismo, è necessario seguire una dieta purificante di grande ausilio per affrontare nel migliore dei modi l’avvento dell”inverno con sprint. La dieta aiuta a perdere i chili di troppo e che si dimostra di grande aiuto per ridurre la ritenzione idrica e la cellulite. Una volta depurato il corpo, la sensazione di stanchezza e di gonfiore causate da un eccesso di tossine sarà solo un brutto ricordo.

Dieta purificante: gli alimenti consigliati

Come già accennato, se l’organismo è saturo di tossine la natura gli offre soccorso, lo fa offrendogli tutta una serie di prodotti alimentari che lo aiutano a ripulirsi e a funzionare meglio.

Per disintossicarlo e pulirlo dall’interno è consigliabile mangiare in particolar modo frutta e verdura.

Quindi, largo spazio ad alimenti freschi e leggeri che idratano in maniera adeguata l’organismo, che ne attenuano i gonfiori, ne riducono l’accumulazione di sostanze azotate, ne migliorano le difese immunitarie e che regolano i livelli di grassi e di zuccheri nel sangue.

A trarre beneficio dalla dieta purificante non sarà solamente la salute, ma anche il fisico.

Il tutto deve essere accompagnato dall’acqua.

Bere è fondamentale affinché venga mantenuto l’equilibrio acido-basico del corpo, per farlo è necessario assumere dai 2,5 litri ai 3 litri d’acqua al giorno.

Tra gli alimenti consigliati ci sono le gallette di mais e quelle di riso, alimenti poveri di sodio, quindi ottimi per ridurre il gonfiore e per stimolare la diuresi. Ancora, le uova, alimento essenziale per nutrire i muscoli. Queste ultime sono da consumarsi preferibilmente sode, alla coque oppure in camicia.

Tra la frutta consigliamo le pere e le mele, ottime per regolarizzare l’intestino, il melone eccezionale antiossidante e l’anguria, un frutto povero di calorie e ottimo alleata del sistema cardiocircolatorio.

Benvenuti anche i germogli di grano e quelli di altri cereali a scelta. I germogli non solo stimolano la diuresi, ma sono altresì altamente vitaminizzanti e rimineralizzanti. Altrettanto diuretici, quindi perfetti per questo regime alimentare, anche le zucchine, l’orzo e le carote. Queste ultime oltre a essere diuretiche sono anche antiossidanti.

Altresì da inserire lo yogurt naturale ricco di lisina, enzima importante per la salute delle ossa, i muesli di amaranto fondamentali per alcalinizzare l’organismo, i ceci perfetti per contrastare l’anemia, i pomodori grandi alleati della salute del cuore, la carne di pollo ricca di proteine nobili, essenziali per la perfetta funzionalità dei muscoli e importanti per l’adipe.

A tal proposito è doveroso sottolineare che quando si vuole inserire il pollo nel proprio piano alimentare, questa carne deve seguire rigorosamente una cottura al vapore o alla griglia.

Dieta purificante: le tisane consigliate

Per stare meglio è necessario drenare e ripulire l’organismo servendosi anche di tisane.

Re di questo percorso, il the verde, ottimo antiossidante, diuretico di rilievo e antibatterico naturale.

Raccomandata anche la tisana a base di foglie di ortica, quella super diuretica realizzata con foglie di crescione, quella purificante a base di piccioli di ciliegia sminuzzati, nonché la tisana di tarasacco, che si prepara sia con le foglie che con le radici della pianta.

Indicate anche le miscele, ottima la tisana allestita con radice di finocchio, camomilla e semi anice verde.

© Riproduzione riservata
Leggi anche