Notizie.it logo

Heinz Beck, chi è lo chef tedesco

heinz beck

Heinz Beck, innamorato della cucina e del Bel Paese.

Hinz Beck, carriera

Heinz Beck è un rinomato chef della Germania, nativo di Friedrichshafen, una cittadina della Germania del sud, sita sulla sponda nord del lago di Costanza.

Heinz Beck, ha intrapreso gli studi, inerenti all’arte culinaria, nella scuola alberghiera di Passau, ottenendo presso la stessa, il titolo di cuoco. Ricevuta tale qualifica e grazie al suo grande talento nell’arte della cucina, comincia a svolgere la sua attività lavorativa presso rinomate strutture alberghiere e ristoranti, di svariate località europee, dove si occupa, anche di pasticceria.

Beck, inizia a Monaco, presso un catering che fa da trampolino di lancio per il suo successo. Non a caso, lavorerà al Colombi Hotel di Friburgo e poi, nuovamente a Monaco, per il famoso ristorante Tantris, premiato con tre stelle Michelin, per il servizio e l’elevata qualità dei suoi piatti.

In seguito, per il ristorante Tristan di Mallorca, come chef in seconda, ovvero, sous chef. Allo stesso tempo, Beck, continua ad approfondire i suoi studi, fino ad ottenere il titolo di maestro di cucina.

Dopo aver lavorato anche a Berlino, approda a Roma, al ristorante La Pergola.

Grazie a Beck, il ristorante riesce a conquistare, d’apprima, le due stelle Michelin e da li a poco tempo, acquisisce anche la terza.

Una volta giunto in Italia, Beck, non solo riesce a far ottenere le tre stelle della guida Michelin al suddetto ristorante romano, ma ottiene svariati riconoscimenti, come le cinque forchette Michelin e i quattro cappelli nella guida de L’Espresso. Inoltre, frequenta un corso dell’Associazione Italiana sommelier di Roma, grazie al quale ottiene la qualifica di sommelier.

Sempre in Italia, conosce, si innamora e sposa la palermitana Teresa Maltese, con la quale gestisce svariati ristoranti in Italia, siti nelle città di:

  • Bologna (Ruliano with Heinz Beck);
  • Milano (Attimi by Heinz Beck);
  • Roma (La Pergola);
  • Pescara (Café Les Pailottes);
  • Taormina (Saint George restaurant by Heinz Beck);
  • Dubai (Social Heinz Beck);
  • Londra (Beck at Brown’s);
  • in Portogallo (Gusto by Heinz Beck);
  • Tokyo (Heinz Beck restaurant).

Con la moglie fonda, anche, la Beck and Maltese consulting, una società di consulenza e ricerca in ambito culinario, nella quale, Beck stesso, assume il ruolo di manager operativo e la moglie fa da amministratore delegato.

Grazie al suo successo ed alla sua notorietà, acquisiti nel corso del tempo, Beck, prende parte a programmi televisivi, come La prova del cuoco su RAI 1 e Master chef Italia, in veste di giudice ospite.

Da quando Beck è arrivato nel Bel Paese, non è più ripartito. Egli stesso sostiene, pur non essendo nativo italiano, di sentirsi a casa, nonostante le difficoltà iniziali, riscontrate nel dover eseguire piatti della tradizione italiana, provenendo da una formazione e da una gavetta, maggiormente, tedesche.

Heinz Beck: i piatti simbolo

Chiunque abbia assaggiato i suoi piatti, li ha definiti unici e indescrivibili. Dei veri e propri capolavori d’arte culinaria, da considerarsi un qualcosa di eccezionale. A tal punto che, tra le molteplici ricette proposte dal maestro, si è cercato di capire quali fossero realmente i suoi migliori piatti, catalogandoli come piatti simbolo.

Lo stesso Beck, non ha saputo attribuire tale appellativo ad una sola delle sue creazioni, sostenendo di non riuscire ad identificarne alcuna come tale, ma di essere soddisfatto di tutti i suoi piatti.

Una caratteristica particolare della cucina di Beck è quella di tenere in gran considerazione le pietanze salutari, introducendo, nella sua cucina, il concetto di nutrizione e salute, creando, così, un connubio tra piatti di qualità e rispetto della salute.

Come già detto, dallo stesso Beck, non esistono vere e proprie creazioni simbolo della sua cucina. Ma nonostante ciò, si è cercato comunque, di estrapolare tre pietanze simbolo dal suo ricettario.

Tra queste troviamo i Fagottelli “La Pergola”, ampiamente apprezzati, da chiunque, per la prima volta, abbia fatto visita al ristorante dello chef tedesco.

Altro piatto simbolo è dato dagli Spaghetti cacio e pepe con gambero bianco, marinati al lime. Un piatto della tradizione romana, quale la Cacio e pepe, arricchito, con classe, dai sapori del mare.

Terzo piatto simbolo della cucina di Beck, è dato dal famoso Fiore di zucca. Si tratta di un fiore fritto, ripieno con zucchine, caviale e crostacei, anch’esso molto apprezzato e positivamente criticato, da chiunque ne abbia avuto la possibilità di a assaggiarlo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche