Mozzarella di bufala: i migliori metodi di conservazione

Come conservare correttamente la mozzarella di bufala campana: consigli e metodi di conservazione efficaci e sicuri, per far sì che rimanga fresca a lungo.

La mozzarella di bufala è un formaggio a pasta filata di produzione campana, annoverato tra le eccellenze gastronomiche più apprezzate in Italia e nel Mondo. La tradizionale mozzarella di Bufala a marchio DOP viene prodotta esclusivamente con il latte fresco di bufala lavorato entro 60 ore, non solo in Campania, ma anche in alcune aree circoscritte del Lazio, Puglia e Molise.

Se avete acquistato della mozzarella di Bufala e volete apprezzarne al meglio il sapore e la freschezza, il nostro consiglio è quello di consumarla subito, ma se ciò non fosse possibile, ecco qualche utile consiglio su come conservarla al meglio per preservarne la bontà.

Come conservare la mozzarella di bufala

Un errore che spesso di compie in un buona fede è quello di conservare la mozzarella di bufala in frigorifero, pensando così di prolungarne la durata e preservarne la freschezza.

In verità, il miglior modo per far sì che la mozzarella mantenga inalterata la sua bontà consiste nel riporla a temperatura ambiente tra i 18°C e i 25°C, lontano da fonti dirette di luce e calore. In queste condizioni, la durata della mozzarella è garantita fino a 2 giorni dalla sua produzione.

Dopo averla tagliata, è preferibile consumarla tutta, oppure immergerla nuovamente nel suo siero e riporla in frigorifero all’interno di un contenitore a chiusura ermetica.

Cosa fare se trascorsi 2 giorni non avete ancora consumato da mozzarella di Bufala? In tal caso, potete riporla in frigorifero per ulteriori 2 giorni, sempre lasciandola immersa nel suo siero, oppure congelarla, così da prolungarne la durata fino a 3 mesi. Naturalmente questo è un metodo di conservazione a cui ricorrere in extremis, ma sappiate che non c’è alcuna controindicazione a congelare la mozzarella, a patto che rimanga immersa nel suo liquido e venga lasciata scongelare lentamente in frigorifero.

Potrete utilizzare la mozzarella scongelata per condire la pizza o altri piatti, come il tradizionale gateau di patate napoletano o un cremoso e filante risotto.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Coniglio alla bergamasca: ricetta della nonna, semplice e gustosa

Pizzeria di Flavio Briatore a Milano: prezzi e menù completo

Leggi anche
Contentsads.com