Rana pescatrice in padella in bianco: ricetta leggera e genuina

Come cucinare i filetti di rana pescatrice in padella in bianco, sfumati con vino e brandy: un secondo leggero, genuino e adatto a ogni occasione.

Stampa
rana pescatrice in padella in bianco

Rana pescatrice in padella in bianco: ricetta leggera e genuina


12345 (nessun voto)Loading...

Descrizione

La rana pescatrice in padella in bianco è un secondo piatto veloce da preparare, dal sapore delicato e invitante. Teneri filetti di coda di rospo, rosolati con vino olio extravergine d’oliva e sfumati con vino bianco e brandy: una ricetta genuina adatta a ogni occasione, ottima da portare in tavola a pranzo o a cena con un contorno leggero.


Ingredienti

  • 4 filetti di rana pescatrice;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • 1 bicchierino di brandy;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • q.b. farina di riso;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Passate i filetti di rana pescatrice nella farina di riso, in modo tale da creare una sottile e omogenea panatura senza glutine, dopodiché rosolateli in padella con olio extravergine d’oliva.
  2. Non appena i filetti appaiono dorati da entrambi i lati, sfumate prima con il brandy e successivamente con il vino bianco.
  3. Lasciate evaporare l’alcol a fiamma vivace e insaporite i filetti con sale, pepe nero e prezzemolo tritato finemente. Coprite e proseguite la cottura per ulteriori 10 minuti, dopodiché serviteli.

Note

Per dare al piatto un gusto più morbido e delicato, potete utilizzare del burro (circa 50 g) in sostituzione all’olio extravergine d’oliva.

Vi consigliamo di provare anche la rana pescatrice su vellutata di cicerchie e la coda di rospo al forno con patate e pomodorini.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cioccolata calda su stecco: ricetta golosa per grandi e piccoli

Scroccafusi al forno: ricetta dei tipici dolcetti marchigiani

Leggi anche
Contents.media