Sarde in saor: ricetta originale veneziana con pinoli e uvetta

Le sarde in saor sono un antico e prelibato antipasto tipico della cucina veneziana: vi spieghiamo come prepararle secondo la ricetta originale.

Stampa
Sarde in saor ricetta originale veneziana

Sarde in saor: ricetta originale veneziana con pinoli e uvetta


12345 5,00/5Loading...

  • Tempo di prep.: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Tempo totale: 30 minuti
  • Difficoltà: Semplice
  • Dieta: Senza glutine

Descrizione

Le sarde in saor sono un raffinato antipasto dal sapore agrodolce, tipico della cucina veneta. La ricetta ha origini molto antiche e nacque dall’esigenza dei pescatori di conservare a lungo il pesce. Condite con cipolle, pinoli e uva sultanina, le sarde in saor erano apprezzate anche dal ceto aristocratico e il loro pregio è stato tramandato fino ai giorni d’oggi. Scoprite come prepararle secondo la ricetta originale veneziana!


Ingredienti

  • 500 g di sarde pulite;
  • 600 g di cipolle bianche;
  • 200 ml di aceto di vino bianco;
  • 40 g di uva sultanina;
  • 40 g di pinoli;
  • q.b. farina di riso;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato;

Istruzioni

  1. Mondate le cipolle, tagliatele ad anelli e lasciatele in ammollo in acqua fredda per almeno 20 minuti. Intanto pulite accuratamente le sarde e sfilettatele.
  2. Trascorso il periodo di ammollo, rosolate le cipolle con un filo d’olio extravergine d’oliva e attendete che risultino ben appassite.
  3. Unite alle cipolle l’aceto di vino e proseguite la cottura fuoco vivace, aggiungendo anche lo zucchero, un pizzico di sale e pepe nero macinato.
  4. Passate nella farina di riso i filetti delle sarde e friggetele in abbondante olio extravergine d’oliva, scolatele non appena risultano dorate e lasciatele sgocciolare sopra dei fogli di carta assorbente.
  5. Create un primo strato di sarde fritte sul fondo di una pirofila, copritele con cipolle in agrodolce, uva sultanina reidratata e pinoli. Proseguite in questo modo fino a terminare gli ingredienti a disposizione.
  6. Coprite la pirofila con uno strato di pellicola per alimenti e lasciate riposare le sarde in saor per 12 ore prima di servirle: in questo modo tutti i sapori e profumi di uniranno.

Note

Vi consigliamo di provare anche le deliziose alici a beccafico alla catanese e le alici alla scapece.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sautè di cozze e vongole in bianco: antipasto di mare facile e veloce

Ricetta per nachos al formaggio fuso: perfetti per l’aperitivo

Leggi anche
Contents.media