Cardi fritti: ricetta siciliana classica

Cardi fritti: ricetta siciliana tradizionale.

Stampa
cardi fritta ricetta siciliana

Cardi fritti: ricetta siciliana classica


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 1 h
  • Tempo di cottura: 1 h
  • Tempo totale: 2 h
  • Difficoltà: Medio

Descrizione

Una delle regioni italiane più interessanti dal punto di vista culinario, è sicuramente la Sicilia, in cui è possibile trovare diversi piatti e dal sapore unico.

Una delle ricette più gustose di questa terra, e che si presta sia ad essere consumata prima del pasto o come contorno, è quella dei cardi fritti. La ricetta siciliana è veloce e conquista il palato fin dal primo morso.

Cerchiamo di conoscere qualcosa in più su questo piatto e come deve essere preparato secondo la tradizione.


Ingredienti

  • 4 mazzetti di cardi;
  • 400 grammi di farina 00;
  • 1 bustina di lievito istantaneo;
  • acqua calda qb;
  • sale e zucchero.

Istruzioni

  1. La prima operazione da effettuare riguarda la pulizia dei cardi che devono essere sciacquati sotto abbondante acqua fredda, spinati e tagliati in base alla misura che si preferisce.
  2. Poniamo quindi i cardi in una pentola piena d’acqua, saliamo e lasciamo bollire per circa 1 ora, o fino a quando i cardi non risulteranno ben cotti.
  3. Giunti a cottura, scoliamo i cardi, lasciamoli raffreddare e poi procediamo a dividere le teste nel senso della lunghezza.
  4. Tralasciamo i cardi e dedichiamoci alla preparazione della pastella, elemento fondamentale per ottenere una frittura gustosa e croccante. Questa fase è molto importante in quanto la composizione della pastella tenderà ad influenzare in modo notevole la buona riuscita del piatto.
  5. In un contenitore mettiamo la farina, il lievito istantaneo, il pepe, la punta di un cucchiaio di zucchero e l’acqua calda, versando quest’ultima gradualmente in modo da rendersi conto di quanto la pastella risulti densa.
  6. In una padella iniziamo a riscaldare l’olio per friggere e nel frattempo immergiamo i cardi nella pastella in modo che ne siano completamente ricoperti.
  7. Quando l’olio ci apparirà sufficientemente caldo iniziamo a friggere i cardi nella pastella senza riempire troppo la padella e assicurandoci che siano cotti su entrambi i lati, in modo da ottenere una doratura perfetta.
  8. Cuociamo tutti i cardi e poniamoli su un vassoio sul quale avremo messo alcuni fogli di carta assorbente, in modo da eliminare l’olio in eccesso, e serviamoli ben caldi per poterli gustare in pieno.

Note

Non sempre apprezzati, a causa del retrogusto amarognolo, i cardi sono un ortaggio che sta lentamente conquistando la tavola di un numero sempre maggiore di persone.

In questa pietanza appaiono più buoni perchè cucinati con una pastella che li rende gustosi e croccanti. I cardi, a dispetto di quello che si possa pensare, appartengono alla famiglia dei carciofi e proprio per questo motivo il loro consumo è consigliato in quanto apportano diversi benefici all’organismo.

L’acqua di bollatura dei cardi, infatti, può essere utilizzata per la sua azione depurativa e drenante, aiutando in particolar modo l’azione del fegato e dei reni, contribuendo inoltre a diminuire i processi infiammatori dovuti agli eccessi alimentari.

cardi

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Burro o margarina: differenze e proprietà benefiche

Sogliola al burro e parmigiano: secondo di pesce

Leggi anche
Contents.media