Notizie.it logo

I cibi di stagione migliori per sciogliere l’adipe

Adipe

I cibi di stagione sono degli ottimi alleati per sciogliere l'adipe in eccesso. Scopriamo i consigli e quali sono i migliori ingredienti di frutta e verdura di stagione per combattere il grasso addominale.

Novembre è arrivato e con esso tantissimi nuovi cibi di stagione che sono dei fantastici alleati per la nostra dieta e la nostra salute. Cavolfiori, carciofi, funghi e zucche tornano a colorare i nostri gustosi piatti autunnali. Forse non tutti sanno che molti dei cibi di stagione tipici dell’autunno sono anche degli ottimi alimenti in grado di sciogliere l’adipe addominale. Ebbene sì, stiamo parlando della tanto odiata pancetta che, nella maggior parte dei casi, si concentra sull’addome e sui fianchi. Per eliminare il grasso addominale bastano però pochi ma utili accorgimenti: oltre a una corretta e costante attività fisica, è consigliabile modificare leggermente la nostra dieta quotidiana di modo da sciogliere l’adipe. Non sapete da dove cominciare? Scopriamo insieme i cibi migliori per combattere il grasso in eccesso!

Cibi di stagione

Una dieta corretta è una marcia in più per eliminare l’adipe in eccesso. Molti però dimenticano che un accorgimento da tenere sempre a mente quando si parla di dieta in cucina è quello di consumare cibi di stagione.

Può sembrare una sottigliezza, un consiglio superfluo, ma in realtà la consumazione dei cibi di stagione è uno dei più importanti alleati per la buona riuscita della nostra dieta, soprattutto se parliamo di sciogliere l’adipe. Consumare cibi di stagione, infatti, aiuta la nostra salute, il nostro portafogli (una maggiore disponibilità di un alimento ne diminuisce i costi) e anche l’ambiente. Insomma, il consiglio è quello di consumare frutta e verdura tipici di quella particolare stagione, così che una dieta corretta e in linea con la stagionalità possa favorire lo scioglimento dell’adipe addominale.

Ma quali sono i cibi di stagione tipici dell’autunno? Questi mesi prima dell’inverno sono caratterizzati da molte verdure di stagione che possono fare la differenza per combattere il grasso addominale. Stiamo parlando di verdura come carciofi, cavolfiori, ravanelli, cavolo nero, finocchi, zucca e invidia, tutti ingredienti salutari e saporiti che possono dare un tocco di gusto e originalità ai nostri piatti. Ma non solo verdure! Anche se l’autunno è meglio conosciuto per quest’ultime, sono tanti i frutti di stagione di questo periodo. Il primo che vi verrà sicuramente in mente è la castagna, frutto per eccellenza del periodo autunnale che è diventato un ingrediente imprescindibile della nostra dieta di stagione. Ma questo è anche il periodo di altri frutti come i cachi, kiwi, fichi d’india, mele e pere. Questi sono però solo alcuni dei cibi di stagione di questi colorati mesi invernali. Scopriamo insieme nuovi ingredienti che sono anche degli ottimi alleati per sciogliere l’adipe in eccesso.

Khorasan e salsa di soia

Il Khorasan è una varietà di grano duro, spesso conosciuto come Kamut. In realtà il termine Kamut si riferisce a un marchio registrato, ma il chicco di questo particolare tipo di grano si chiama Khorasan. Il Khorasan è un ingrediente ricco di nutrienti e proteine ed è diventato molto conosciuto dalle persone che soffrono di alcune intolleranze alimentari legate al grano. Attenzione però: il Khorasan contiene glutine e non può essere assunto dai celiaci. Perché il Khorasan è un valido aiuto contro l’adipe in eccesso? Innanzitutto perché questo alimento è un ottimo antiossidante e contiene una importante quantità di selenio, e poi perché si tratta di un cibo ricco di proteine che sono essenziali per ridurre l’odiosa pancetta, ma che devono essere consumate nella giusta quantità e senza eccedere con carne e pesce. La farina di Kamut, e quindi il Khorasan, può essere utilizzata nei più svariati modi a sostituire la classica farina, ma potrete mangiare direttamente il grano inserendolo in piatti come insalate e secondi: un espediente goloso e salutare per combattere l’adipe.

Un alimento utile per la nostra dieta è l’ormai famosa salsa di soia. Si tratta di una salsa fermentata ottenuta dalla soia ed è un condimento tipico della cucina orientale. Anche questo ingrediente è uno dei cibi chiave per sciogliere l’adipe. Infatti, la salsa di soia contiene un elevato numero di antiossidanti, ma soprattutto è particolarmente conosciuta ed utilizzata per le sue proprietà digestive. Una cattiva e lenta digestione è tra le prime cause della formazione della tanto odiata pancetta e l’utilizzo della salsa di soia come condimento o marinatura darà non solo un piacevole sapore ai vostri piatti, ma aiuterà di certo a sciogliere l’adipe. È importante ricordare, però, che la salsa di soia ha un’alta concentrazione di sale ed è quindi bene non eccedere con questo ingrediente.

Tempeh e cavolo nero

Continuando a parlare di fermentazione della soia, un altro ingrediente chiave per la nostra dieta anti-pancetta è il tempeh. Si tratta di un alimento fermentato ricavato dai semi della soia e, anche se è molto meno popolare del tofu, è considerato un ottimo sostituto della carne grazie alla sua elevata concentrazione di proteine. Come per la salsa di soia, anche nel caso del tempeh ci stiamo riferendo alle proteine vegetali che sono alleati fondamentali per combattere il gonfiore e i dolori addominali e per riequilibrare le funzionalità dell’intestino, così da sciogliere l’adipe in eccesso. Se non sapete come utilizzate il tempeh in cucina, pensate a deliziose ricette a base di carne: per iniziare, potete cucinare hamburger, polpette o gustosi sughi.

Un alimento chiave e di stagione per combattere i disturbi addominali legati all’accumulo di grasso è il cavolo nero. Forse meno conosciuto e mangiato del cavolo verde e dei broccoli, anche il cavolo nero ha un forte sapore autunnale che riesce ad arricchire molte ricette di stagione. Il cavolo nero, così come tutti i vegetali appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae (rapa, ravanello, cavoletti di Bruxelles e broccoli) sono degli ottimi alleati per prevenire l’accumulo di grasso addominale. Provatelo con una gustosa vellutata, come condimento per la pasta o come contorno per i vostri secondi piatti.

Zucca e rosmarino

La zucca, quasi un simbolo del cambio di stagione, non è solo un alimento buono e gustoso, ma ci aiuta anche a sciogliere l’adipe. La zucca è infatti un ingrediente molto digeribile, famoso perché favorisce il transito intestinale e, come il cavolo nero, è un alimento chiave per la prevenzione del gonfiore addominale. Insomma, la zucca ci aiuta in tutto e per tutto a depurare il nostro intestino, elemento chiave per limitare l’accumulo di grasso in eccesso, e ha anche il vantaggio di avere un basso apporto calorico.

Il rosmarino è una pianta davvero sorprendente non solo per i suoi mille usi in cucina, ma anche per le sue proprietà alimentari che lo rendono un ingrediente molto utile per la nostra salute. Il rosmarino è infatti ricco di ferro, calcio e vitamine ed ha una forte azione antinfiammatoria, elemento chiave per eliminare l’adipe in eccesso. I suoi usi in cucina sono davvero moltissimi e non resta che sbizzarrirsi per creare ricette che contengano il rosmarino per combattere l’accumulo di grassi.

Semi di chia e yogurt di capra

Molti non conoscono né utilizzano nelle loro ricette i semi di chia, ma invece questi sono degli ottimi alleati per la nostra salute e un ingrediente autunnale e invernale che dovrebbe essere usato in cucina più spesso. I semi di chia sono infatti ricchi di fibre e quindi molto utili per sciogliere l’adipe. Anche questo ingrediente ha importanti virtù antinfiammatorie ed è ricco di Omega3 e calcio. Non solo, ma sono un alimento che dà una forte sensazione di sazietà, caratteristica da non sottovalutare se il vostro obiettivo è di eliminare quella fastidiosa pancetta. I semi di chia sono molto utilizzati crudi come condimento per gustose insalate, ma anche in aggiunta a yogurt e al pane fatto in casa.

Un altro alleato contro l’adipe addominale che forse non ci saremmo aspettati è lo yogurt di capra. I formaggi di capra sono un valido aiuto per la nostra salute perché sono più digeribili rispetto agli altri formaggi e, con un occhio alla linea, sono anche più magri. Lo yogurt di capra è quindi importante perché aiuta nella digestione e nella regolarizzazione dell’intestino senza però appesantirci e favorendo lo sgonfiamento dell’addome. Lo yogurt di capra si presta a moltissimi utilizzi, gli stessi di altri tipi di yogurt, e ricordate che se non volete preparare dei dolci, lo yogurt ha moltissimi utilizzi nella cucina salata e può essere consumato anche da solo come spuntino.

© Riproduzione riservata
Leggi anche