Come conservare i peperoni cotti e crudi: la guida completa

Consigli, accorgimenti e trucchetti per conservare al meglio i peperoni, sia cotti che crudi, così da poterli consumare durante tutto l'anno.

Rossi, verdi e gialli: i peperoni sono l’ortaggio più colorato dell’estate, amatissimi anche dai bambini e facili da cucinare in mille modi diversi. Maturano nei mesi caldi, indicativamente da maggio a fine settembre, ma con qualche semplice accorgimento è possibile gustarli anche in inverno.

La domanda vien da sé: come conservare i peperoni, sia cotti che crudi? Abbiamo preparato per voi una guida pratica con tutti i consigli e le indicazioni per conservare questo fantastico ortaggio in modo ottimale.

Come conservare i peperoni crudi

Prima di parlare di conservazione a lungo termine, vi diamo qualche suggerimento per mantenere i peperoni freschi subito dopo l’acquisto, nel caso vogliate consumarli entro alcuni giorni. Riporli in frigorifero, preferibilmente all’interno di un sacchetto in carta, è l’opzione migliore, specialmente se la vostra dispensa non è sufficientemente fresca e asciutta.

Raccomandiamo di non lavarli e non rimuovere il peduncolo, se non subito prima del consumo.

Passiamo alla conservazione vera e propria. I peperoni possono essere facilmente conservati in freezer crudi, ma occorre prima lavarli, ripulirli internamente dai semi e tagliarli a pezzetti o a listarelle. Vi consigliamo di non riporli subito all’interno di un sacchetto, in quanto tenderanno a formare un ammasso unico, ma di congelarli prima sopra una teglia, così che i vari pezzetti rimangano separati.

Come conservare i peperoni cotti

Conservare i peperoni precedentemente cotti è l’ideale se amate avare sempre una buona scorta di alimenti pronti al consumo, siano essi antipasti, sughi o contorni da ripassare semplicemente in padella.

Per esempio, potete preparare l’hummus di peperoni o una salsa di peperoni verdi (sostituibili a piacere con peperoni rossi o gialli) da porzionare in vasetti e scongelare all’occorrenza per condire la pasta o delle sfiziose bruschette da servire come antipasto.

Anche i peperoni arrostisti al forno possono essere conservati a lungo termine: in freezer, seguendo le stesse indicazioni dei peperoni crudi, oppure sott’olio o sott’aceto, riposti all’interno di appositi vasetti in vetro sterilizzati.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Salade de chèvre chaud: ricetta francese con formaggio di capra

Tiramisù al mandarino: ricetta fresca, cremosa e raffinata

Leggi anche
Contents.media