Come sostituire il burro nella crostata

Dolci, che golosa bontà. Ma quando un ingrediente fa male o si è intolleranti, come si fa? Ecco come sostituire il burro nella crostata.

I dolci sono una vera e propria golosa bontà. Non se ne può fare a meno, soprattutto quando si è un po’ giù di morale o tristi o semplicemente si ha una gran voglia di coccole.

Non c’è niente che possa risollevare gli animi, ridare vitalità ed energia come i dolci.

Dunque, se hanno così tante “proprietà benefiche” perché dovrebbero far male?

Questo purtroppo è possibile, ma la colpa non è dei dolci in sé, quanto di alcuni ingredienti in essi contenuti, come purtroppo il burro.

Il burro tradizionale, infatti, è un alimento molto grasso e calorico perché per sua origine deriva dal latte ed è formato per l’80% dalla sua parte grassa e per la parte restante da siero, acqua, e proteine.

Insomma, di sicuro si tratta di una “bomba” ad orologeria soprattutto per soggetti che seguono una dieta ipocalorica o per diabetici, che addirittura non dovrebbero mangiare burro in assoluto.

Detto questo, non è vero che i dolci non si possono mangiare o che fanno male. A tutto c’è un rimedio e in caso dei dolci è possibile prepararli sostituendo il burro con altri ingredienti che da soli, o in combinazione ad altri, agiscono proprio come il burro, solo che si tratta di ingredienti più salutari e leggeri.

Le possibilità sono differenti, i sostituti del burro di origine vegetale sono numerosi, tuttavia in base alle caratteristiche del dolce che si vuole preparare è possibile fare delle scelte.

Ecco, ad esempio, come sostituire il burro nella crostata.

Chi non ama la speciale torta fatta con la pasta frolla e una golosa marmellata di frutta? Come resistere alla sua delicatezza e alla sua bontà? Ma soprattutto, come realizzarla senza il burro?

Anzitutto occorre definirne le caratteristiche.

La crostata è un dolce il cui impasto può essere definito come “solido”, ovvero lavorabile a mano perché una volta preparata la pasta frolla, questa deve essere lavorata a mano e lasciata riposare. Dello stesso tipo sono i dolci i cui impasti debbano lievitare.

La ricotta

ricotta

La ricotta è un ottimo sostituto del burro per la preparazione di dolci, come la crostata, a base di pasta frolla. Il risultato utilizzando questo ingrediente è quello di una frolla più asciutta, ma morbida e dolce come quella preparata con il metodo tradizionale.

Leggi: Come fare pasta frolla con la ricotta

L’olio

olio

L’olio è uno dei sostituti del burro più usati in cucina per la preparazione di dolci. In questo caso l’uso di un olio vegetale, come quello di semi o l’olio di canula, consente di ottenere una pasta frolla più dura e biscottata rispetto, ad esempio, all’utilizzo della ricotta. In ogni caso, il risultato sarà una crostata davvero buona, molto più genuina e leggera di quella fatta con l’impiego del burro.

Crema o burro di semi oleosi

crema di semi oleosi

Burro di arachidi, di nocciole, di mandorle, noci e anacardi sono molto indicati per sostituire il burro tradizionale in dolci a base di pasta frolla. Tra questi il burro di arachidi è sicuramente il più conosciuto anche per il suo utilizzo da solo su pane e cracker. Questi tipi di “burro” anche dette “creme di semi oleosi” sono perfetti per molti dolci, con base di biscotti o meno.

Leggi anche: Dolce con base di biscotti senza burro

Polpa di avocado

polpa di avocado

Per la preparazione di una crostata vegana, senza aggiunta di alcun ingrediente di origine o derivazione animale, la polpa di avocado è la soluzione giusta per sostituire il burro in dolci a base di frolla o di biscotti. Il risultato sarà senza dubbio una crostata buona, salutare e leggera e, naturalmente, integralmente vegana.

Latte di soia e olio di semi

latte di soia

Se la crostata ha come ingrediente la ricotta o altro formaggio il latte di soia e l’olio di semi (emulsionati tra loro) sono la soluzione ottimale. Combinare il 65% di latte di soia con il 35% di olio di semi permetterà di ottenere un perfetto sostituto del burro per una crostata morbida e buona quanto quella tradizionale.

Silk tofu e olio di semi

silk tofu

Per sostituire il burro nella crostata servendosi di una soluzione ancora più light è sufficiente emulsionare l’olio di semi con il tofu, scegliendo quello dalla consistenza più vellutata (il silk tofu). Con lo stesso metodo usato per la soluzione precedentemente descritta, infatti, si otterrà un composto perfetto per sostituire il burro in crostate di pasta frolla vegane.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quanto dura la salsa di soia aperta

Come sostituire il burro nella torta di mele

Leggi anche
Contents.media