Notizie.it logo

Dieta detox, come dimagrire in pochi giorni: consigli

dieta detox

La dieta detox è un regime alimentare che usa poche calorie al giorno ma che serve per disintossicarsi e per dimagrire con facilità

La dieta detox è ciò che ci vuole per depurarsi e per dimagrire, soprattutto dopo le feste. Esistono molti regimi alimentari a tal proposito. Ma come funziona questo tipo di dieta?

Dieta detox

La dieta detox è chiamata anche dieta disintossicante. Si tratta di un regime a basso impatto calorico, perfetto per diminuire di peso e per ritrovare l’energia. Quando accumuliamo peso, l’organismo si riempe di tossine e di scorie, che devono così essere eliminate. Da solo, il corpo non riesce a farlo e ha, quindi, bisogno di una nostra mano per poterlo fare al meglio. Disintossicare l’organismo vuol dire eliminare le scorie, le tossine e i gonfiori, al fine di rendere più funzionali i nostri organi. Ne trarranno, così, beneficio il nostro stomaco, fegato, intestino e anche pelle. Le diete detox altro non sono che semplici diete ipocaloriche, che si basano sul consumo di prodotti vegetali e di acqua o infusi.

Meglio evitare, invece, i cibi di origine animale ma anche il té ed il caffé, oltre all’alcool e al consumo di sigarette.

Se i kg da perdere sono molti, è meglio fare riferimento ad un esperto del settore, ad esempio un dietologo o un nutrizionista. Se, invece, i chili da perdere sono pochi, possiamo anche optare per un fai da te, cercando sempre di essere accorti, onde evitare problematiche legate alla malnutrizione e alle carenze. Evitiamo, quindi, le diete troppo rigide o quelle che promettono risultati in pochissimo tempo.

Dieta detox: come funziona

Vediamo, adesso, come funziona questa particolare dieta. Innanzitutto, per tenere alto il metabolismo, sono consigliati cinque pasti al giorno: colazione, spuntino di metà mattinata, pranzo, spuntino di metà pomeriggio e cena. A colazione possiamo optare per una tazza di latte scremato, un frutto o uno yogurt con una spremuta. Gli spuntini di metà mattinata e di metà pomeriggio possono essere a base di frutta. Vediamo, adesso, cosa mangiare a pranzo e a cena in un menù tipo di una settimana.

Al lunedì, a pranzo possiamo mangiare pasta con carciofi, con contorno di insalata mista. A cena, invece, andrà bene orata al cartoccio con verdure e una piccola fetta di pane integrale. Al martedì, a pranzo un risotto integrale con verdure miste a piacere, mentre a cena andrà bene un po’ di carne bianca, tipo pollo o tacchino.

Passiamo, adesso, al mercoledì. A pranzo si può mangiare un’insalata di farro con verdure, più due fettine di prosciutto crudo magro sgrassato e una fettina di pane. A cena, invece, 80 g di pasta integrale con pomodoro, basilico e una spolverata di grana. Vediamo il menù del giovedì: a pranzo un po’ di cous cous con verdure, mentre a cena possiamo mangiare salmone al forno con patate lesse. Il venerdì, zuppa di ceci con crostini di pane integrale più un’insalata verde. A cena, riso integrale con verdure e legumi a piacere. Al sabato, a pranzo si può consumare pasta integrale con pesto, mentre a cena un po’ di carne bianca con verdure grigliate. Infine, la domenica: zuppa di lenticchie e zucchine al pomodoro a pranzo, mentre a cena scaloppine al limone con patate lesse.

Dieta detox: consigli

Oltre al menù vero e proprio, suggeriamo alcuni consigli. Si raccomanda, ad esempio, di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, anche sotto forma di infusi e di tisane. Un perfetto regime detox, infatti, richiede un buon quantitativo di liquidi, da consumarsi nel corso delle ventiquattro ore.

Si raccomanda, inoltre, di esercitare sempre un po’ di attività fisica. Non è necessario molto: è sufficiente camminare a passo spedito oppure correre anche per pochi minuti al giorno, oppure un paio d’ore a settimana. L’attività fisica è molto importante perché, oltre a farci dimagrire, ci permette di tonificare il nostro corpo, che sarà più bello anche a vedersi. Utile per una buona disintossicazione è anche l’uso delle spezie.

Queste possono facilmente essere utilizzate per condire ed insaporire i nostri cibi: si possono usare sui piatti di carne o di pesce, sulle minestre e via dicendo. L’obiettivo è quello di avere gusto e di risparmiare sull’utilizzo del sale che, come sappiamo, è il nemico numero uno per il detox. Il sale trattiene, infatti, i liquidi dal nostro corpo, provocando gonfiori vari, ritenzione idrica e cellulite. Inoltre, provoca anche pressione alta: meglio non utilizzarlo troppo e sostituirlo appunto con le spezie, che sono perfette per eliminare gonfiori, disintossicare e offrirci più energia. Infine, ricordiamo che la dieta detox non deve mai durare troppo a lungo. Essendo, infatti, un regime alimentare a basso contenuto calorico, è piuttosto ridotto il numero di calorie giornaliere, per cui non deve mai durare più di uno-due mesi.

© Riproduzione riservata
Leggi anche