Notizie.it logo

Cocktail low alcol, il nuovo trend che spopola: cosa è?

low alcol

I cocktail low cost sono la nuova frontiera del bere responsabile. Si tratta di drink che hanno un basso tenore alcolico e sono molto amati.

Il nuovo trend che spopola si chiama cocktail low alcol. Ma di che cosa si tratta esattamente? Stiamo parlando della nuova moda di bere sempre di più cocktail a bassa gradazione alcolica. Questa novità è vista con grande fervore sia da giovani che da adulti.

Cocktail low alcol

A Milano, ma non solo, esiste un locale specializzato di Cocktail low alcol. Tale tipo di locale non fa altro che preparare gustosissimi cocktail, ma a bassa gradazione alcolica, così da non arrecare danno alla salute senza rinunciare al piacere di un buon bicchiere.

Ormai sono tante le campagne di informazione sul bere consapevole. Sappiamo tutti come l’alcool in grosse quantità possa fare davvero male al nostro fisico. Tali tipi di cocktail, inoltre, sono stati appositamente pensati in accordo con la legislazione riguardante la guida in stato di ebbrezza. Conosciamo le norme relative al bere alla guida e sappiamo come siano piuttosto severe. Ma tali cocktail non creano nessun tipo di problema, proprio perché sono davvero a bassa gradazione.

E’ per questo che sono amati anche dai giovani.

Cocktail low alcol: cosa è

Vediamo, adesso, nel dettaglio di che cosa si parla quando facciamo riferimento al cocktail low alcol. E’ stato addirittura pubblicato un libro-manuale, che spiega nel dettaglio le ricette di questi drink a bassa gradazione alcolica. Addirittura, sul mercato sembrano essere arrivati alcuni drink distillati non alcolici. Qualche esempio? Lo Seedlip Spice 94, con ingredienti a base di limone, scorza di uva, pepe della Giamaica e cardamomo. Non solo: conosciutissimo anche il Seedlip Garden 108, con un mix di timo, menta, fieno, orzo, piselli e rosmarino.

I cocktail low alcol vengono in aiuto anche per coloro che sono attenti alla linea. Non tutti sanno, infatti, che più un cocktail è alcolico e più ha calorie. L’alcool ha ben 7 calorie per grammo. Si capisce bene come un drink molto alcolico, magari con aggiunta di zucchero o di bevande molto zuccherate, possa arrivare a pesare moltissimo sulla bilancia (e sulla dieta!). I drink a basso contenuto di alcool non hanno affatto questo problema, anzi. Abbiamo visto come negli ingredienti siano spesso presenti le spezie, utilissime per sgonfiare e per disintossicare. Insomma, questi cocktail low alcool possono essere addirittura salutari!

Il locale più conosciuto a Milano in questo frangente è il Rotonda Bistrò, dove troviamo il pub del barmanager Diego Ferrari. Ormai, però, un po’ in tutta Italia questa tendenza inizia a spopolare. Ecco come, nel menù, vengono inserite sempre di più delle proposte a basso tenore alcolico, per un bere sempre più responsabile. Questo è tutto ciò che dobbiamo sapere sulla nuova frontiera del bere consapevole: l’arrivo sul mercato dei cocktail low alcol, a bassissimo tenore alcolico che non incidono sulla linea, ma davvero buoni da bere e da gustare in buona compagnia.

© Riproduzione riservata
Leggi anche