La cacio e pepe di Alessandro Borghese: la ricetta originale dello chef

Insieme alla pasta alla carbonara, la cacio e pepe rappresenta uno dei piatti simbolo della cucina italiana nel mondo. Un grande classico di origine laziale, apprezzato per il sapore intenso dei formaggi e la sua cremosità. È apparentemente semplice da preparare, ma nasconde diverse insidie: è facile sbagliare se non si conosce la dose esatta degli ingredienti e non si segue attentamente il procedimento. A tal proposito, è innegabile che di ricette ne esistano a migliaia, ma poche vantano la bontà della cacio e pepe di Alessandro Borghese. Il noto chef e conduttore televisivo nel suo ristorante a Milano, ma anche nel privato, utilizza nella preparazione della cacio e pepe ingredienti pregiati, che trasmettono al piatto i valori della sua cucina: il lusso e la semplicità. Vediamo subito come ricrearla a casa!

Ingredienti

  • 400 g di spaghetti alla chitarra
  • 200 g di Parmigiano Reggiano DOP
  • 300 g di Pecorino Romano Coccia Bianca
  • 3 g di pepe di Tasmania in grani
  • 3 g di pepe nero macinato
  • q.b. sale

Informazioni

Porzioni: 4
Adatto per diete: Vegetariana

Preparazione

  1. Portate a ebollizione l'acqua per la pasta e aggiungete poco sale: questo è fondamentale in quanto i formaggi stagionati conferiscono al piatto abbastanza sapidità.
  2. Calate gli spaghetti alla chitarra e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione: la cottura deve essere al dente, dunque controllateli di tanto in tanto e mescolateli affinché non si attacchino tra loro.
  3. Mentre la pasta cuoce grattugiate finemente il Parmigiano Reggiano e il Pecorino Romano Coccia Bianca. Per un risultato più fine e omogeneo, passateli attraverso un setaccio a maglie fini.
  4. Trasferite i formaggi all'interno di una terrina capiente, aggiungete alcuni cucchiai di acqua di cottura della pasta e amalgamate il tutto con una frusta in acciaio, fino a ottenere una crema liscia e uniforme.
  5. Aggiungete alla crema il pepe nero e il pepe di Tasmania fresco di mulinello. Scolate gli spaghetti al dente, versateli subito all'interno della terrina e mantecateli con l'aiuto di due forchette.
  6. Servite subito la cacio e pepe, aggiungendo a piacere una grattugiata di formaggio e altro pepe nero.
Il segreto per una buona cacio e pepe? Naturalmente la scelta degli ingredienti, in primis la pasta. Utilizzare degli spaghetti alla chitarra artigianali è di per sé una garanzia di successo, difatti Alessandro Borghese propone nel menù del suo ristorante a Milano una cacio e pepe con pasta fresca realizzata a mano. Se siete pratici, potete provare anche voi a preparare la pasta in casa, utilizzando 300 g di farina 00, 3 uova freschissime e un pizzico di sale. Occorre pazienza e dedizione, ma per una cacio e pepe al bacio questo e altro! La cacio e pepe di Alessandro Borghese
Scritto da Angelica Mocco
Leggi anche
Contents.media