Frittelle dolci di San Giuseppe: ricetta

Le frittelle dolci di San Giuseppe sono una delle tante specialità che vengono preparate il 19 marzo, in occasione della festa del papà. La ricetta che vi proponiamo oggi è tipica della cucina toscana e contiene un ingrediente speciale: il riso cotto nel latte e profumato con la scorza d’arancia. Non viene aggiunta farina, per cui queste deliziose frittelline possono essere consumate anche da chi è celiaco e intollerante al glutine. Sono sfiziosissime e una tira l’altra: potete servirle anche per Carnevale, andranno sicuramente a ruba!

Ingredienti

  • 200 g di riso arborio
  • 800 g di latte
  • 80 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 2 uova medie
  • un bicchierino di marsala
  • la scorza di un'arancia biologica
  • un pizzico di sale
  • q.b. olio di arachidi

Informazioni

Porzioni: 10
Costo: Basso
Tempo di preparazione: 00:30
Tempo di cottura: 00:30
Tempo totale: 01:00
Adatto per diete: Senza glutine

Preparazione

  1. Versate il latte all'interno di una casseruola capiente, aggiungete il burro a pezzetti, lo zucchero e un pizzico di sale. Mescolate e portate a ebollizione a fuoco basso, dopodiché aggiungete il riso e la scorza d'arancia grattugiata.
  2. Fate cuocere il riso lentamente, mescolando di tanto in tanto, fin quando non avrà assorbito tutto il latte a disposizione. Dovrete ottenere un composto molto cremoso. A cottura ultimata, trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare.
  3. Trascorse alcune ore, potete proseguire con la preparazione: separate gli albumi dai tuorli e montateli a neve fermissima, unite i rossi d'uovo al riso e mescolate con cura. Aggiungete all'impasto anche il marsala o, se preferite, del liquore.
  4. Incorporate i bianchi d'uovo montati a neve e mescolate l'impasto con dei movimenti circolari dall'alto verso il basso, in modo tale da non disfare il composto. Fatto questo, non vi resta che scaldare l'olio di arachidi all'interno di un wok.
  5. Verificate con un termometro da cucina che l'olio raggiunga i 170° e cominciate a friggere i dolcetti, 3-4 per volta. Aiutatevi con un cucchiaino per prelevare una noce di impasto e con un altro cucchiaino versatelo nell'olio.
  6. Le frittelle dolci di San Giuseppe devono cuocere per alcuni minuti, fin quando non risultano perfettamente dorate e croccanti in superficie. All'interno rimangono morbide e cremose.
  7. Scolatele con una schiumarola e lasciatele sgocciolare dal grasso in eccesso sopra dei fogli di carta paglia. Vi consigliamo di servirle ancora calde o tiepide.
La ricetta delle frittelle dolci di San Giuseppe è diffusa non solo in Toscana ma in tutto il Centro Italia. Molte varianti prevedono l'aggiunta di 2-3 cucchiai di uvetta sminuzzata, che potete sostituire anche con gocce di cioccolato fondente. Prima di servirle, non dimenticatevi di guarnirle con un po' di zucchero a velo! Frittelle dolci di San Giuseppe
Entire Digital Publishing - Learn to read again.