Treccia dolce con semi di papavero: soffice e delicata

Se il suono della sveglia al mattino vi traumatizza, provate a rendere il risveglio un momento piacevole per tutta la famiglia, realizzando qualcosa di buono per la colazione. Biscotti, crostate e torte della nonna sono sempre ben accette, ma per accontentare anche i palati più esigenti occorre preparare qualcosa di più sfizioso, come la treccia dolce con semi di papavero. Una golosa e invitante brioche lievitata, ottima da gustare da sola o accompagnare con un velo di confettura o crema al cioccolato. Non lasciatevi spaventare dalla parola “lievitazione”: la ricetta che vi proponiamo si prepara in due orette e richiede un minimo sforzo, specialmente se utilizzate una planetaria. I semi di papavero, piccolissimi e sfiziosi, sono ricchi di calcio e vitamina E: un motivo in più per utilizzarli in cucina!

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 50 g di zucchero semolato
  • 40 g di burro fuso
  • 70 g di latte intero
  • 3 uova fresche
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • q.b. semi di papavero
  • un pizzico di sale

Informazioni

Porzioni: 6
Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:30
Tempo di cottura: 00:40
Tempo totale: 01:10
Adatto per diete: Vegetariana

Preparazione

  1. Fate intiepidire il latte, versatelo all'interno di una ciotola capiente e sciogliete al suo interno sia il lievito di birra sbriciolato che lo zucchero semolato. Mescolate per alcuni secondi e incorporate gradualmente la farina 00.
  2. Lavorate gli ingredienti prima con un cucchiaio e successivamente con le mani, aggiungendo anche 2 uova, il burro fuso freddo, un pizzico di sale e tre cucchiai abbondanti di semi di papaveri, distribuiti in modo omogeneo.
  3. Create un panetto liscio e omogeneo, riponetelo all'interno della ciotola leggermente infarinata e copritelo con la pellicola per alimenti. Lasciatelo lievitare in un luogo tiepido per circa un'ora o almeno fin quando non sarà raddoppiato di volume.
  4. Trascorso il tempo indicato, suddividete l'impasto lievitato in tre porzioni uguali e con esse create dei filoncini lunghi 40 cm. Intrecciateli tra loro così da ottenere una classica treccia e adagiatela sopra una leccarda foderata con carta da forno.
  5. Copritela con un canovaccio pulito e lasciatela lievitare per ulteriori 30 minuti. Prima di infornarla, spennellatela con un uovo sbattuto e decoratela in superficie con altri semi di papavero.
  6. Cuocetela la treccia dolce per circa 40 minuti nel forno statico preriscaldato a 170° e sfornatela non appena risulta perfettamente dorata in superficie. Lasciatela raffreddare sopra una gratella prima di tagliarla a fette e servirla.
Per far sì che la treccia dolce con semi di papavero rimanga soffice a lungo, vi consigliamo di racchiuderla all'interno di un sacchetto o riporla all'interno di un contenitore a chiusura ermetica. Potete arricchire l'impasto e renderlo più invitante e profumato, aggiungendo una bustina di vanillina (o la polpa estratta da un baccello di vaniglia), un cucchiaio di scorza di limone o scorza di arancia (preferibilmente biologici). Se volete prepararla senza lattosio, utilizzate una bevanda vegetale al posto del latte vaccino e sostituite il burro con olio di semi di girasole. Treccia dolce con semi di papavero  
Scritto da Angelica Mocco
Contents.media