Zuppa alla toscana: ricetta originale del primo piatto

La zuppa alla toscana è un nutriente e sostanzioso primo piatto della tradizione, preparato con fagioli cannellini, verza e cavolo nero. È meglio conosciuta come ribollita, in quanto in passato era usanza prepararne in grande quantità con il pane avanzato e riscaldarla durante la settimana. Inutile dire quanto sia buona, aromatica e invitante questa calda zuppa invernale: un comfort food piacevole da assaporare durante un pranzo o una cena in famiglia, senza rinunciare alla genuinità di un primo piatto ricco di verdure e legumi. La ricetta originale è molto semplice.

Ingredienti

  • 250 g di fagioli cannellini secchi
  • 300 g di pane toscano raffermo
  • 2 mazzi di cavolo nero
  • 1/2 cavolo verza
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cipolle dorate
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 2 l di acqua
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 rametto di timo
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale e pepe

Informazioni

Porzioni: 4
Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:30
Tempo di cottura: 03:00
Tempo totale: 03:30
Adatto per diete: Vegana

Preparazione

  1. Mettete in ammollo i fagioli cannellini per almeno 12 ore in abbondante acqua fredda. Trascorso il tempo indicato, scolateli e trasferiteli all'interno di una capiente pentola, copriteli con abbondante acqua fredda e fateli cuocere a fuoco basso per circa un'ora.
  2. Terminata la cottura, verificate che i fagioli siano diventati morbidi e cremosi, scolatene 1/3 con una schiumarola e passate i restanti attraverso un passaverdura, insieme al loro brodo di cottura.
  3. Pulite e tritate finemente una cipolla, l'aglio, il sedano e una carota, fateli soffriggere a fuoco vivace all'interno di una pentola in coccio e aggiungete anche una carota tagliata a rondelle, il cavolo nero e la verza affettati a listarelle.
  4. Fate appassire le verdure per alcuni minuti a fuoco medio, dopodiché aggiungete la purea di fagioli e proseguite la cottura per circa un'ora. Unite in questa fase anche il concentrato di pomodoro diluito in poca acqua calda, il timo, sale e pepe nero macinato.
  5. Aggiungete anche i fagioli cannellini interi non appena mancano 15 minuti al termine della cottura, poi togliete la ribollita dal fuoco e versatela all'interno di una zuppiera in coccio alternando ogni strato con delle fette di pane toscano.
  6. Lasciate riposare la zuppa alla toscana per una notte intera. Il giorno seguente, preparate un soffritto di cipolla all'interno di una pentola in terracotta, unite la ribollita e portatela nuovamente a ebollizione per 20-30 minuti.
  7. La ribollita toscana è finalmente pronta per essere gustata: non dimenticate di condirla con un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo per renderla ancora più buona!
Un piccolo accorgimento, per rendere più teneri e digeribili i fagioli, consiste nell'aggiungere un pezzetto di alga kombu e delle foglie di alloro durante la preparazione. Inoltre, vi consigliamo di non aggiungere sale se non durante gli ultimi minuti di cottura, per evitare di indurire la buccia. La ribollita toscana si prepara con il tradizionale pane senza sale, ma se non lo gradite o non riuscite a reperirlo, potete sostituirlo con del classico pane casereccio, ancor meglio se integrale. Zuppa alla toscana
Entire Digital Publishing - Learn to read again.