Ricette da fare quando ci si annoia: cosa preparare

| |

Ricette da fare quando ci si annoia: preparazioni lunghe, perfette per quando si ha molto tempo a disposizione.

Il periodo di emergenza sanitaria che ha investito il nostro paese ha avuto come conseguenza una permanenza forzata in casa. Questo aspetto, se da un lato ha comportato che molte persone hanno riscoperto il piacere della vita in famiglia e valorizzato alcune cose che dava per scontate, dall’altro ha come lato negativo che le giornate possono apparire alquanto noiose.

Fortunatamente c’è una vera e propria passione che riguarda molte famiglie: la cucina. C’è infatti chi ha riscoperto il piacere di realizzare il pane o la pizza in casa o ancora altre ricette, facendo diventare le preparazioni culinarie dei veri e propri passatempi. Scopriamo insieme alcune delle ricette da fare quando ci si annoia a causa del lungo tempo passato in casa.

Ricette da fare quando ci si annoia

Chi non ricorda con piacere le ricette delle nostre nonne? Sì, stiamo parlando proprio di quelle lunghe preparazioni che richiedono molto tempo, elemento che la quotidianità della vita non ci mette mai a disposizione.

I motivi per i quali dedicarsi a queste ricette tradizionali sono diversi anche se quelli più importanti sono il fatto di impiegare in modo proficuo il tempo che si ha a disposizione, preparare dei cibi secondo metodi tradizionali e dare un buon profumo alla nostra casa.

Pasta fatta in casa

Una ricetta alla quale ci si può dedicare senza timore è quella della pasta fresca fatta in casa. Nessun timore. Fettucine, lasagne o ravioli avranno lo stesso sapore e gusto di quelle preparate dalle nostre nonne, basta solo un po’ d’impegno e il gioco è fatto. Gli ingredienti per la pasta in casa sono molto semplici e soprattutto genuini; per una dose per 6 persone sono necessari:

  • 500 grammi di farina;
  • 5 uova;
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • un pizzico di sale.

Per formati particolari di pasta, come tagliolini e tagliatelle bisogna calcolare che è necessario un uovo per ogni etto di farina.
La preparazione è molto semplice.

  1. Sulla spianatoia dovrà essere disposta la farina, facendo un cratere al centro dove dovranno essere versate le uova, il sale e l’olio.
  2. Tutti gli ingredienti dovranno essere amalgamati e lavorati per circa un quarto d’ora, aggiungendo nel caso altra farina;
  3. Dovrà quindi essere lasciato riposare per circa 30 minuti.
  4. Su un piano lavoro la sfoglia dovrà essere stesa e tagliati poi i tagliolini o gli altri formati di pasta desiderati.

pasta fatta in casa

Vellutata di piselli e cozze

Chi ha già un po’ di dimestichezza con la cucina, può anche cimentarsi con una delle ricette degli chef più quotati, magari utilizzando anche degli ingredienti che non sono proprio tipici delle nostre zone. Molto interessante ad esempio è una ricetta che coniuga alla perfezione una varietà di legumi con i frutti di mare: la vellutata di piselli con le cozze. Un piatto che abbina i sapori di terra con quelli di mare. Vediamo quali sono i passi da seguire, partendo dagli ingredienti per 6 porzioni:

  • 1 Kg di piselli privi del baccello;
  • 1 Kg di cozze;
  • 1 cipolla;
  • sale;
  • olio extravergine di oliva.
  1. La prima operazione da fare è quella di sgusciare le coccole in padella, sfumandole con aglio, olio e un po’ d’acqua conservando il liquido di cottura.
  2. I piselli invece dovranno essere cotti sempre in padella con un po’ di cipolla e dovranno essere poi frullati, aggiungendo il liquido di cottura e un pizzico di sale.
  3. Utilizziamo quindi un piatto fondo dove andremo a versare la vellutata di piselli, appoggiando poi le vongole sopra. Insaporiamo poi con un filo d’olio extravergine di oliva.

vellutata piselli e cozze

Scrivi un commento

1000

Mousse di tonno senza burro e formaggio: ricetta

Ricetta del pollo all’albicocca: come si prepara

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.