Risotto ai carciofi surgelati

Il risotto è un primo perfetto per chi desidera un’alternativa più leggera rispetto alla classica pasta.

Così come la pasta anche il riso può essere condito in tantissimi modi, dando vita a piatti ogni volta diversi: risotto allo zafferano, risotto scamorza e speck, risotto salsiccia e funghi, risotto con gli spinaci, sono solo alcune delle innumerevoli ricette a cui si può dare vita nella propria cucina.

Dando un’occhiata alla propria dispensa per vedere di cosa siete provvisti, sarà davvero semplice assemblare i vari ingredienti per dare vita a un bel piatto di risotto fumante.

Uno dei risotti più ghiotti è sicuramente quello a base di carciofi, un ortaggio dalle innumerevoli proprietà, perfetto per dare un gusto inconfondibile ai propri piatti.

La preparazione dei risotti, si sa, richiede sempre un po’ di tempo e il risotto ai carciofi non fa eccezione: per utilizzare i carciofi in cucina infatti, sarà dapprima necessario pulirli eliminando le foglie esterne e successivamente tagliarli, avendo l’accortezza di riporli in una bacinella con dell’acqua e del limone per evitare che si anneriscano.

Quando il tempo a propria disposizione è davvero poco, spesso si teme che alcune pietanze, la cui preparazione necessita di tempi medio-lunghi, debbano rimanere solo un miraggio. Per fortuna, per venire incontro alle esigenze di chi vive costantemente di corsa le proprie giornate, oggi sul mercato sono disponibili tantissime tipologie di verdure congelate già pulite e pronte per la cottura immediata.

Oggi vedremo come preparare un delizioso risotto ai carciofi, utilizzando dei carciofi surgelati.

Ma prima conosciamo meglio questo ortaggio.

Cosa sono i carciofi

Cosa sono i carciofi

Il carciofo, il cui nome scientifico è cynaria scolymus, è una pianta appartenente alla famiglia delle composite, derivata da precedenti selezionamenti del Cardo.

Si tratta di una pianta perenne, dal fusto robusto e alto in media dai 50 ai 150 cm, dotata foglie dal colore che va dal verde intenso al grigio.

Il carciofo è una pianta che predilige il clima mite, ma resiste abbastanza bene anche a temperature più rigide, in alcuni casi anche attorno agli zero gradi.

Proprietà dei carciofi

Proprietà dei carciofi

I carciofi sono un ortaggio ricchissimo di principi attivi importanti per la nostra salute e che può vantare anche particolari virtù terapeutiche.

Sono perfetti per chi presta molta attenzione alla linea, in quanto sono dotati di pochissime calorie e sono ricchi di fibre, inoltre sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito e vantano un effetto diuretico, per questo sono particolarmente consigliabili per chi ha problemi di colesterolo alto, diabete, ipertensione, sovrappeso e ritenzione idrica.

I carciofi sono ricchi anche di minerali quali ferro, potassio, magnesio, fosforo e calcio.

Hanno anche particolari proprietà disintossicanti, essendo in grado di stimolare il fegato, contribuendo così alla purificazione dell’organismo.

In poche parole, aumentando il consumo di carciofi nella propria dieta, si possono ottenere ottimi risultati in termini di:

  • miglioramento della funzionalità dell’apparato digerente
  • miglioramento della funzionalità epatica e biliare
  • disintossicazione e depurazione dell’intero organismo
  • abbassamento del colesterolo.

Differenza tra carciofi freschi e surgelati

Differenza tra carciofi freschi e surgelati

Tutte le proprietà sopraelencate sono certamente presenti nei carciofi freschi, ma si può dire lo stesso anche di quelli surgelati?

In realtà, come per molte altre verdure, anche per il carciofo il surgelamento è una delle tecniche di conservazione migliori, poiché è in grado si conservare nel tempo tutte le caratteristiche organolettiche e nutrizionali di questo meraviglioso ortaggio.

Dunque scegliere i carciofi surgelati non è un male. Ovviamente se si ha del tempo a disposizione è sempre meglio optare per il prodotto fresco, ma se andate di fretta non preoccupatevi, potrete trovare la soluzione nel banco frigo del vostro supermercato di fiducia, l’importante è scegliere un prodotto povero in conservati e altre sostanze potenzialmente nocive.

Come cucinare i carciofi surgelati

Come cucinare i carciofi surgelati

I carciofi surgelati possono essere utilizzati in tantissimi modi: per la preparazione di primi patti come pasta e risotti, ma anche per la preparazione di deliziosi contorni come carciofi e patate, carciofi grigliati alla menta, carciofi fritti, ecc.

In commercio sono disponibili diversi formati di carciofi surgelati: cuori di carciofo, carciofi a spicchi, carciofi interi ecc. In alcuni casi è possibile trovare anche dei carciofi surgelati precedentemente grigliati e aromatizzati con diversi tipi di spezie come alloro, aglio, menta, rosmarino ecc. Per la preparazione del risotto con in carciofi surgelati, tuttavia, è sempre preferibile acquistare e utilizzare carciofi a spicchi o cuori di carciofo che non hanno subito alcun tipo di cottura precedente al congelamento.

Le modalità di cottura dei carciofi surgelati sono molto simili a quelle da impiegare per il prodotto fresco: tutto quello che dovrete fare sarà tirare fuori dalla busta il prodotto e procedere con la modalità di cottura prescelta, esattamente come avreste fatto per con i carciofi freschi, dopo averli puliti e tagliati. In alcuni casi è preferibile tirarli fuori dal freezer qualche minuto prima di iniziare a cucinare, in modo da farli ammorbidire un po’. Generalmente per la preparazione del condimento per un risotto è sufficiente procedere con la preparazione del soffritto di cipolla a cui aggiungere successivamente i carciofi ancora congelati. Per favorire la loro cottura un trucchetto molto utile è quello di aggiungere di volta in volta un poco di acqua.

Di seguito è spiegato nel dettaglio come preparare un risotto con i carciofi surgelati.

Come cucinare il risotto ai carciofi surgelati

Come cucinare il risotto ai carciofi surgelati

Tra le tante preparazioni in cui impiegare i carciofi surgelati, vi sono anche i primi piatti, uno su tutti il risotto ai carciofi surgelati.

Il procedimento da seguire è davvero molto semplice, basterà procedere alla classica cottura del riso per risotti e poi aggiungere i carciofi surgelati.

In base ai vostri gusti, potrete scegliere di modificare la vostra ricetta aggiungendo altri ingredienti come speck, pancetta, salsiccia, stracchino ecc.

Una volta trascorso il tempo di cottura, fate mantecare con del formaggio, aggiungete abbondante pepe e prezzemolo tritato fresco e servite ancora fumante!

Per la ricetta completa del risotto ai carciofi surgelati cliccate il Link.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare il pane di quinoa

Latte congelato quanto dura

Leggi anche
Contentsads.com