Salame di cioccolato: quanto tempo dura in frigo?

Quanto tempo dura in frigo il salame di cioccolato fatto in casa e come conservarlo correttamente? Consigli e accorgimenti da rispettare.

Il salame di cioccolato è un dolce tipico della cucina italiana, che solitamente si prepara con cioccolato fondente, burro, zucchero, uova e biscotti secchi. Esistono tante altre varianti, tra cui il salame di cioccolato vegano, che non prevede l’aggiunta di uova e burro, il salame al pistacchio e quello al caffè. È un dolce che piace a grandi e piccoli, tanto semplice da preparare quanto delicato. Se vi state chiedendo quanto tempo dura il salame di cioccolato in frigo e come conservarlo, siete nel posto giusto: proseguite la lettura per scoprire alcuni piccoli accorgimenti che vi aiuteranno a far durare questo delizioso dolce più a lungo.

Quanto tempo dura in frigo il salame di cioccolato?

Il salame di cioccolato si può conservare sia in frigorifero sia in freezer. Se avete intenzione di consumarlo entro 3-4 giorni e volete preservarne la consistenza e il sapore, riporlo in frigo è la soluzione ideale.

Per poterlo conservare al meglio, consigliamo di avvolgerlo con della pellicola trasparente, così da proteggerlo dall’aria e dall’umidità. Se già tagliato, riponetelo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica, separando le fettine con dei fogli di carta da forno.

Se invece desiderate conservarlo più a lungo, tagliatelo a fette e congelatelo. Sconsigliamo di riporlo in freezer intero, in quando una volta scongelato non potrete ricongelarlo. In congelatore il salame di cioccolato ha una durata di circa 3 mesi.

Scritto da alice sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La cottura perfetta delle lasagne: forno statico o ventilato?

Come conservare lo strudel fatto in casa

Leggi anche
Contentsads.com