Come conservare il grano cotto una volta aperto: consigli utili

Come conservare correttamente il grano cotto in barattolo una volta aperto: consigli e accorgimenti per prolungarne la durata ed evitare sprechi.

Il grano cotto è un ingrediente di cui si fa grande uso in prossimità delle festività pasquali per preparare dolci tipici come la tradizionale pastiera. A meno che non si scelga di prepararla in versione senza glutine con il riso, la classica pastiera napoletana richiede l’aggiunta del grano cotto, che unito alla ricotta, alle uova e ai canditi forma la deliziosa crema che fa da ripieno al guscio di frolla. Vediamo insieme come conservare correttamente il grano cotto una volta aperto, così da poterlo utilizzare in un secondo momento.

Cos’è il grano cotto: gli utilizzi

Un tempo per preparare la pastiera si utilizzava il grano crudo, cotto in abbondante acqua per 1 ora e mezzo dopo un ammollo di almeno 12 ore. Oggi, spesso non si ha il tempo di cuocere il grano in casa, per cui si opta per il grano precotto che in commercio si trova facilmente in quasi tutti i supermercati, in comode confezioni da 580 g. Per evitare avanzi, potete seguire la ricetta della pastiera con il grano in barattolo, con la quale potrete preparare due pastiere dal diametro di 24 cm utilizzando tutto il grano a disposizione.

Se invece volete preparare una sola pastiera o la ricetta ne richiede una quantità inferiore a quella contenuta nella confezione, potete tranquillamente conservare la parte che avanza seguendo qualche semplice accorgimento.

Come conservare il grano cotto una volta aperto

Il grano cotto ha una durata molto limitata e andrebbe consumato entro 2-3 giorni dall’apertura. Se non siete certi di poterlo consumare in tempi brevi, potete eventualmente congelarlo fino a 1-2 mesi, dopo averlo riposto all’interno di un contenitore a chiusura ermetica.

Se decidete di conservarlo in frigorifero e avete acquistato il grano cotto in vasetto di vetro, non dovrete far altro che richiudere la confezione con il tappo in dotazione. Diversamente, se la confezione è in alluminio, per evitare che il grano si ossidi o subisca variazioni si sapore, consigliamo di trasferirlo in un contenitore a chiusura ermetica o un vasetto perfettamente pulito e asciutto.

Scritto da alice sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono le gelaterie più buone di Crema? La guida

Tempo di conservazione in frigo dell’insalata russa: consigli utili

Leggi anche
Contentsads.com