Come cucinare cavolo rosso

Il cavolo rosso appartiene alla famiglia dei cavoli a cappuccino ed il suo particolare colore è dovuto alla presenza di antocianine ed è idrosolubile, ma vediamo insieme come cucinare cavolo rosso.
Proprietà del cavolo rosso

Proprietà del cavolo rosso

IL cavolo rosso facendo parte della famiglia dei cavoli a cappuccino, ha foglie compatte e chiuse a forma di sfera.

Diverse ed importanti sono le proprietà del cavolo rosso. E’ un alimento ricco di sali minerali e di vitamine A, B, B1, B5, B6 e soprattutto di vitamina C. Fonti certe raccontano che il cavolo rosso è usato fin dai tempi antichi per diverse tipologie e soprattutto per rinforzare il sistema immunitario. Il cavolo rosso è inoltre povero di calorie e quindi particolarmente adatto nelle diete, che dovrebbero sempre prevedere la presenza del cavolo essendo un alimento ricco di fibre ed avendo la capacità di prolungare il senso di sazietà.

Il cavolo rosso apporta benefici anche per chi combatte con problemi cardiovascolari, aiuta infatti a combattere l’ipertensione. Studi recenti hanno dimostrato l’efficacia dell’ortaggio persino come azione antitumorale, ad avere questa importante proprietà sarebbero proprio le antocianine.
Il cavolo rosso in cucina

Il cavolo rosso in cucina

Il cavolo rosso trova applicazione in cucina in diverse nonché coloratissime ricette, con esso è infatti possibile preparare primi, contorni, zuppe ed insalate.

Il cavolo rosso può essere utilizzato sia crudo che cotto.

Nelle insalate il cavolo rosso può infatti essere mangiato crudo, magari accompagnato da noci, sedano e pomodorini. Può essere cotto in una padella con un pò di acqua e mangiarlo come contorno condito con olio e sale. Per chi ama il sapore agrodolce può invece provare a stufare il cavolo rosso con mele, pere, spezie, cipolla o zucchero.

Ricordiamo tuttavia che la cottura del cavolo rosso, come quella di quasi tutte le verdure, impoverisce i principi attivi presenti dell’ortaggio.

Per chi invece non acquista quasi mail cavolo rosso a causa del cattivo odore che rilascia mentre si cuoce, rammentiamo che basta usare la pentola a pressione o aggiungere aceto o limone nell’acqua di cottura, per risolvere il problema.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come cucinare le lumache di mare

Dolci di carnevale con miele: 10 ricette

Contents.media