Come pulire la pietra refrattaria macchiata: consigli da seguire

Metodi vari per pulire una pietra refrattaria macchiata.

Se possedete una pietra refrattaria che utilizzate spesso per fare la pizza e l’avete macchiata, abbiamo noi la soluzione giusta per voi! Di seguito troverete i nostri consigli su come pulire la pietra refrattaria macchiata, senza doverla sostituire con un altra perchè non siete in grado di eliminare quella brutta macchia fastidiosa.

Come pulire la pietra refrattaria macchiata

La pietra refrattaria, è un materiale che vi permette di cuocere le pietanze come se si trattasse di un forno a legna, perfetto quindi per cuocere le pizze. Vi ricordiamo che questa pietra non ha bisogno di essere lavata regolarmente, perchè durante la cottura delle pietanze la sua superficie si stagiona.

pizza

Cme pulire questo materiale? Sicuramente dovrete avere della accortezze particolari, ma la pulizia di questa pietra è più facile rispetto alle piastre in ghisa. Vediamo dunque i metodi per lavare questa pietra.

A mano

Prima di iniziare a lavarla, vi dovete accertare che sia tornata a temperatura ambiente, altrimenti rischierete di romperla se fate subito uso di acqua fredda. Quando arriva ad avere una temperatura normale potete iniziare a raschiare o spazzolare la superficie con uno strumento adatto a togliere i residui di cibo bruciati che sono rimasti incrostati sulla pietra.

Advertisements

pietra

Procedete delicatamente senza rovinare la superficie. Se necessario passate anche un panno umido, per togliere i residui che sono rimasti nonostante il raschiamento. Altrimenti mettete la pietra in ammollo, per riuscire a rimuovere il cibo bruciato, se procedete in questo modo, dovrete far asciugare per circa una settimana la pietra, perchè assorbe molto e se la utilizzate prima del tempo la romperete.

Bicarbonato di sodio

Altro metodo per pulirla è quello di utilizzare il bicarbonato di sodio mescolato con l’acqua. Questa miscela è in grado di rimuovere le macchie profonde che non puoi eliminare semplicemente strofinandole. La potete utilizzare quando l’impasto diventerà simile alla consistenza del dentifricio e dopo aver rimosso i residui di cibo più grossi.

sodio

Ora con una spazzola potete strofinare con movimenti circolari la superficie della pietra con la miscela che avete preparato. Dopodichè passate uno straccio umido per togliere il composto che avete utilizzato e poi aspettate che si asciughi per poterla utilizzare nuovamente.

Funzione del forno

Questo metodo è quello che vi consigliamo meno, perchè, nonostante seguirete tutti i passaggi alla perfezione è molto probabile che la pietra si rompa. Oltre al rischio di rompere la pietra, utilizzando la funzione autopulente del forno potete causare un incendio, a causa della pulizia non giusta e accurata del forno stesso.

forno

Comportamenti da evitare

Quando pulite la pietra refrattaria dovete assolutamente evitare di fare le seguenti cose, altrimenti la rovinerete e basta:

  • pietra calda: al contatto con l’acqua fredda, si può rompere, inoltre rischiate di bruciarvi
  • pietra umida: fate asciugare la pietra alla perfezione, se è umida e la mettete nel forno rischiate di rovinarla per il contrasto caldo-freddo;
  • non bagnatela: se messa in ammollo, assorbe molta acqua e umidità e, come abbiamo detto prima, questo può essere deleterio;
  • no ai detergenti: sconsigliati, in quanto la pietra refrattaria tende ad assorbirli;
  • non usate accessori e prodotti abrasivi: possono graffiare la pietra.
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Finocchi gratinati al forno alla mediterranea: contorno sfizioso

Peperoni sotto aceto e vino: ricetta e conservazione

Leggi anche
Contents.media