Focaccia nera con pomodorini del Piennolo: soffice e gustosa

Come preparare la deliziosa focaccia nera con pomodorini del Piennolo: un gustoso lievitato rustico, dal sapore e profumo mediterraneo.

Stampa
focaccia nera con pomodorini del piennolo

Focaccia nera con pomodorini del Piennolo: soffice e gustosa


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 1 ora
  • Tempo di cottura: 30 minuti
  • Tempo totale: 1 ora e 30 minuti
  • Difficoltà: Facile
  • Dieta: Vegana

Descrizione

La focaccia nera con pomodorini del Piennolo è un delizioso lievitato rustico, intragrale e ricco di fibre, preparato con un soffice impasto di farina ai 7 cereali, acqua e olio extravergine d’oliva. Ai pomodorini abbiamo aggiunto dell’origano, che regala alla focaccia un irresistibile profumo mediterraneo. Potete arricchirla a piacere con altri ingredienti, come capperi e olive nere.


Ingredienti

  • 500 g di farina nera ai 7 cereali;
  • 350 ml di acqua;
  • 250 g di pomodorini del Piennolo;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 15 g di lievito di birra fresco;
  • 1 cucchiaino di sale fino;
  • q.b. origano essiccato;
  • q.b. salamoia per focaccia genovese.

Istruzioni

  1. Setacciate la farina nera ai 7 cereali nella ciotola della planetaria e incorporate gradualmente l’acqua tiepida, in cui avrete disciolto il lievito di birra fresco.
  2. Iniziate a lavorare l’impasto e attendete che inizi a compattarsi assorbendo l’acqua, dopodiché unite anche il sale e l’olio extravergine d’oliva.
  3. Attendete che l’impasto risulti ben incordato, trasferitelo all’interno di una ciotola e copritelo con della pellicola. Lasciatelo lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora.
  4. Trasferite l’impasto lievitato all’interno di una teglia rettangolare oleata, stendetelo con le mani e lasciatelo lievitare ulteriormente per un’ora.
  5. Create dei solchi sulla focaccia con i polpastrelli, ungete la superficie con la salamoia e distribuite i pomodorini tagliateli a spicchi e l’origano.
  6. Cuocete la focaccia per 25-30 minuti a 200°, sfornatela non appena risulta ben dorata in superficie e lasciatela raffreddare prima di servirla.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Castagnole salate: una sfiziosa variante dei classici dolcetti fritti

Maiale tonnato: ricetta stuzzicante, cremosa e saporita

Leggi anche
Contents.media