Notizie.it logo

Qual è la porzione giusta di riso

Qual è la porzione giusta di riso

Quando si parla di carboidrati si parla necessariamente di pasta ma anche di riso, un cereale dalle molteplici proprietà che rappresenta un’ottima alternativa a tutti i derivati del grano, e che aiuta molto nel seguire un regime alimentare sano ed equilibrato ma sicuramente non privo di sapore e gusto.

Il riso infatti, rappresenta un ottimo sostituto della pasta, sia che si tratti di una scelta imposta da intolleranze ed allergie, o che si tratti di una scelta fatta per motivi di linea. Si tratta di un cereale totalmente privo di glutine e che per questo rappresenta un alimento irrinunciabile per tutti coloro i quali sono affetti da celiachia o ipersensibilità al glutine. Questa sua caratteristica lo rende un alimento altamente digeribile per chiunque e che si presta alle più disparate esigenze alimentari.

Infatti, anche chi decide di intraprendere una dieta finalizzata al dimagrimento, può trovare nel riso un importante alleato, grazie al suo basso indice glicemico e al suo basso valore calorico pari a 130 calorie ogni 100 grammi.

Nonostante il suo essere “light“, il riso abbonda in proprietà nutritive: essendo ricco di potassio e povero di sodio è un ottimo alimento per tutte le persone che soffrono di ipertensione, e rappresenta un valido aiuto nell’equilibrare la flora intestinale, regolarizzando l’intestino ed eliminando il gonfiore intestinale.

Date le sue proprietà, non resta altro che accingersi alla sua degustazione…una domanda sorge spontanea: qual è la porzione giusta di riso da mangiare?

La regola del pugno:

Innanzitutto bisogna tener conto delle molteplici varietà di riso: riso basmati, riso venere, riso rosso, riso bianco, riso integrale, riso parboiled ecc.

In più si deve tener presente la preparazione del piatto: che si tratti di un risotto o di un’insalata di riso, le porzioni saranno differenti.

Tenendo conto di queste differenze, nel dosare qualsiasi tipo di riso, si potrà fare affidamento ad un antico trucchetto delle nostre nonne, “la regola del pugno“:

Per ogni persona si deve contare un pugno di riso pari circa a 70/80 grammi.

La quantità di riso potrà essere differente a seconda che si tratti di un risotto, una minestra o un’insalata.

Quanto riso per i Risotti?

Per i risotti si consiglia sempre di non superare gli 80 grammi a persona.

LEGGI ANCHE: Riso freddo: 10 ricette estive facili e veloci

Risotti: Qual è la porzione giusta di riso

Quanto riso per le Minestre?

Per le minestre invece, grazie alla presenza del brodo e di altri ingredienti come le verdure e i legumi, si potrà ridurre la quantità a 50 grammi.

Minestra: Qual è la porzione giusta di riso

Quanto riso per le Insalate?

Infine per le insalate dipende molto dalla quantità di verdure utilizzate per il condimento, in ogni caso si consiglia di non andare al di sotto dei 60 grammi a persona e di non superare gli 80 grammi per i più affamati.

Insalata: Qual è la porzione giusta di riso?

I benefici del riso sono tantissimi, in più, oltre a garantire il giusto e sano nutrimento al nostro corpo, il riso permette di non avere rimorsi una volta saliti sulla bilancia.

I motivi per mangiare questo magico cereale in chicchi non mancano, e non mancano nemmeno le idee in cucina per prepararlo, che aspettate?

LEGGI ANCHE: Riso freddo: 10 ricette estive facili e veloci

LEGGI ANCHE: Come tostare il riso

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche
  • Come fare maturare i cachiCome fare maturare i cachiArgomenti trattatiCaratteristiche e periodo di raccolta dei cachiCome fare maturare i cachi acerbiCome velocizzare la maturazione dei cachi ...