Notizie.it logo

Carpaccio di orata agli agrumi: ricetta e consigli

carpaccio di orata agli agrumi

Carpaccio di orata agli agrumi: accostamenti originali per un sapore delicato.

Stampa
carpaccio di orata agli agrumi

Carpaccio di orata agli agrumi: ricetta e consigli


  • Tempo di prep.: 00:45
  • Tempo di cottura: 00:30
  • Tempo totale: 01:15
  • Prodotto: media

Descrizione

Il carpaccio di orata agli agrumi è piatto sorprendente per i motivi più diversi: per il gusto delicato ma deciso al tempo stesso, per gli accostamenti non convenzionali. Anche per la rapidità con cui questo piatto può essere preparato e, non ultimo, anche per la sua economicità.

Semplice e versatile può essere proposto come raffinato antipasto o, come spesso succede nei menù di pesce, servito come secondo piatto accompagnato da un contorno di verdure fresche o da una semplice insalata verde condita con olio e limone.

Adatto a chi ama i sapori delicati della cucina di mare sarà apprezzato oltre che per il gusto anche per la sua leggerezza essendo l’orata un pesce particolarmente povero di grassi e quindi facilmente digeribile.

Il carpaccio di orata agli agrumi stupirà gli ospiti per l’armonia con cui i sapori si bilanciano alla perfezione, il sapore delicato dell’orata si accompagna all’asprezza degli agrumi creando un mix agrodolce dal gusto davvero delizioso e dall’aspetto invitante.


Scale

Ingredienti

  • 1 orata
  • 3 arance rosse o bionde
  • 1 limone
  • olio evo q.b
  • sale q.b.
  • timo, melissa e finocchietto
  • foglie di invidia per guarnizione

Istruzioni

  1. Per preparare in maniera impeccabile il carpaccio di orata agli agrumi bisogna innanzitutto squamare e sfilettare il pesce in modo corretto, ossia tenendo il coltello quasi parallelo al piano di lavoro in modo da ricavare delle fettine molto sottili.
  2. Grattugiare la scorza degli agrumi e successivamente spremerli tenendo da parte il succo. Disporre le fettine di carpaccio di orata in una pirofila dai bordi rialzati, aggiungere le scorze grattugiate e un quarto del succo tenuto da parte, unire le erbe aromatiche e lasciar marinare il carpaccio per circa trenta minuti.
  3. Il tempo di marinatura dipende dall’intensità del gusto che si vuole dare al piatto, mezz’ora è comunque il tempo minimo per far sì che tutti gli ingredienti possano rilasciare aromi e profumi.
  4. In una ciotola versare il succo rimanente, aggiungere l’olio extra vergine e regolare di sale e pepe, potrebbe essere necessaria anche una puntina di zucchero per smorzare l’acidità del succo degli agrumi. Emulsionare bene fino ad ottenere una citronette dai sapori bilanciati.
  5. Su un piatto da portata adagiare la foglia di indivia e disporre al suo interno il carpaccio d’orata, irrorare con la salsa agli agrumi e servire.
  6. Per rendere la presentazione più scenografica si può guarnire la preparazione con mandorle fresche tagliate a pezzi oppure con un ciuffetto di finocchietto selvatico.

Note

Essendo il carpaccio d’orata un piatto da consumare crudo è fondamentale la freschezza della materia prima, questo anche se si volesse utilizzare per la preparazione un altro tipo di pesce.

E’ inoltre importante sapere che non è consigliabile conservare la preparazione perché l’acidità degli agrumi potrebbe cuocere il pesce e renderlo indigesto. Questo dettaglio è importante anche per la marinatura, poiché se fosse troppo lunga andrebbe a compromettere il risultato finale.

carpaccio di orata agli agrumi

  • Categoria: antipasti
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche