Castagnole ripiene di marmellata: dolcetti fritti di Carnevale

Come preparare le deliziose castagnole ripiene di marmellata, delle golose frittelline dal cuore morbido e fruttato, ideali da servire a Carnevale.

Stampa
castagnole ripiene di marmellata

Castagnole ripiene di marmellata: dolcetti fritti di Carnevale


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Tempo totale: 45 minuti
  • Difficoltà: Facile

Descrizione

Le castagnole ripiene di marmellata sono delle deliziose frittelline aromatizzate al limone, croccanti in superficie e morbidissime all’interno. Semplicissime da preparare, ideali da servire ancora calde a Carnevale e nelle fredde serate d’inverno. Provatele: rimarrete estasiati dal loro profumo invitante e dal loro tenero cuore di confettura alla frutta.


Ingredienti

  • 400 g di farina 00;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 50 g di burro morbido;
  • 3 uova medie;
  • 1 limone biologico;
  • 1 bicchierino di rum;
  • 10 g di lievito per dolci;
  • q.b. marmellata a piacere;
  • q.b. olio di arachidi per friggere;
  • q.b. zucchero a velo per decorare.

Istruzioni

  1. Setacciate la farina all’interno di una ciotola e miscelata con lo zucchero semolato, il lievito per dolci e la scorza grattugiata di limone.
  2. Unite il burro morbido tagliato a cubetti, le uova e il rum, dopodiché lavorate l’impasto prima con un cucchiaio e successivamente con le mani, fino a ottenere un panetto morbido e omogeneo.
  3. Create con le mani delle palline della grandezza di una noce, appiattite la pasta sul palmo e farcitela con una piccola quantità di marmellata o confettura.
  4. Sigillate il ripieno all’interno delle castagnole e date loro una forma perfettamente sferica. Friggetele in abbondante olio di arachidi riscaldato a 170° e scolatele non appena appaiono dorate e croccanti in superficie.
  5. Lasciate sgocciolare le castagnole sopra dei fogli di carta assorbente da cucina per alcuni minuti, dopodiché guarnitele a piacere con zucchero a velo e servitele ancora calde.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Torta della suocera al cioccolato: morbida e profumata

Faraona alla ghiotta: ricetta rustica e ricca di gusto

Leggi anche
Contents.media