Metodi di conservazione del riso basmati: consigli e accorgimenti

Come conservare al meglio il riso basmati in dispensa: i migliori metodi e tutti i consigli per far sì che il riso mantenga intatto il suo profumo a lungo.

Il basmati è tra le varietà di riso più consumate al mondo, apprezzato per il suo intenso profumo aromatico e la leggerezza dei suoi chicchi, ottimi da gustare sia caldi in inverno con delle verdure dell’orto, sia freddi in insalata.

Il riso basmati originale viene coltivato maggiormente nei paesi asiatici, in particolare India e Pakistan, ma sono tante le cultivar italiane che possono vantare caratteristiche simili. Il chicco lungo e sottile cuoce in pochi minuti sprigionando un intenso e inebriante aroma, mentre la maggiore presenza di amilosio (la parte meno digeribile dell’amido) ne abbassa notevolmente l’indice glicemico, rispetto alle varietà di riso per risotti, che invece possiedono un alto contenuto di amilopectina (la parte più digeribile dell’amido).

Il riso basmati è un alimento senza glutine, facilmente digeribile e adatto a diverse preparazioni, che non presenta particolari controindicazioni e può essere consumato fin dalla prima infanzia. Può essere lessato in abbondante acqua bollente, oppure cotto per assorbimento come il tradizionale riso gohan: una tecnica di cottura che ne preserva al massimo le sue proprietà.

Oltre alla cottura, occorre far attenzione anche alla conservazione: benché il riso basmati duri a lungo in dispensa, è sempre bene seguire alcuni accorgimenti per far sì che non perda nel tempo la sua fragranza.

Come conservare il riso basmati

Il riso basmati è un cereale che può durare in dispensa anche diversi anni. Naturalmente, con il passare del tempo tenderà a perdere il suo profumo, per cui vi consigliamo di scegliere un ambiente che sia fresco, buio e asciutto.

Potete tranquillamente tenerlo all’interno della sua confezione originale fino al momento dell’apertura, dopodiché vi consigliamo di travasarlo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica: questo fara sì che il riso mantenga a lungo la fragranza e vi aiuterà a prevenire eventuali infestazioni da parte di insetti.

Se invece volete sapere come conservare al meglio il riso basmati una volta cotto, leggete la nostra guida su quanto dura il riso in frigo.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Colazione nella Pasticceria Marchesi: menù e costo dei dolci

Cena da Uliassi: costo dei menù degustazione e del menù alla carta

Leggi anche
Contentsads.com