Vitello tonnato: come conservarlo e quanto dura in frigo?

Come conservare il vitello tonnato e quanto dura in frigo? Consigli pratici e accorgimenti da rispettare per una corretta conservazione.

Il vitello tonnato è un piatto tipico della cucina piemontese, che si prepara con carne di vitello cotta in brodo e tagliata a fettine, successivamente servita con una deliziosa salsa a base di tonno, capperi e acciughe, con o senza maionese. È un classico antipasto che non può mancare in tavola nelle grandi occasioni, ideale da servire anche come secondo piatto freddo in estate. Data la sua bontà, è difficile che ne avanzi una parte, ma se dovesse accadere nessun problema: è possibile conservare il vitello tonnato in frigo per alcuni giorni. Proseguite la lettura e scoprite le tempistiche esatte e alcune semplici regole da rispettare per una corretta conservazione.

Vitello tonnato in frigo: quanto dura?

Il vitello tonnato ha una durata piuttosto limitata: è possibile conservarlo in frigorifero fino a 2-3 giorni, rispettando alcuni semplici accorgimenti.

Innanzitutto, assicuratevi che sia completamente freddo prima di riporlo in frigorifero, dopodiché trasferitelo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica o copritelo con della pellicola trasparente.

Se volete preparare il vitello tonnato appositamente in anticipo, evitate di condirlo e conservate la salsa da parte all’interno di una contenitore separato, chiuso ermeticamente.

Potete seguire le stesse indicazioni anche per conservare il maiale tonnato.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Zucaren: la ricetta originale dei biscotti per la colazione toscani

Cosa mangiare con la diarrea: ricette per colazione, pranzo e cena

Leggi anche
Contentsads.com