Lingue dolci di Procida: ricetta facile e veloce

L’isola di Procida è famosa per il suo mare, le sue case variopinte e la sua cucina. I piatti forti sono quelli a base di pesce fresco, dai sapori e profumi tipici napoletani, ma anche la pasticceria riserva delle gradevoli sorprese. Chi visita Procida non può esimersi dall’assaggiare i suoi dolci tipici: le lingue di bue o lingue di suocera. Sono dei deliziosi pasticcini di friabile pasta sfoglia, farciti con una morbida crema pasticcera aromatizzata con limone e vaniglia. Inutile dire che sono buonissime, specialmente a colazione o nel pomeriggio, accompagnate con un caffè. La ricetta delle lingue dolci di Procida è facile e veloce: preparatele con noi!

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 200 ml di latte intero
  • 150 ml di panna liquida
  • 60 g di zucchero semolato
  • 3 tuorli d'uovo
  • la scorza di un limone biologico
  • una bacca di vaniglia
  • q.b. zucchero per decorare

Informazioni

Porzioni: 4
Costo: Basso
Tempo di preparazione: 00:10
Tempo di cottura: 00:30
Tempo totale: 00:40
Adatto per diete: Vegetariana

Preparazione

  1. Versate il latte e la panna all'interno di un pentolino, aggiungete la scorza intera di un limone non trattato e una bacca di vaniglia incisa.
  2. Portate la miscela a ebollizione e intanto montate due tuorli con lo zucchero semolato, preferibilmente all'interno di un pentolino. Aggiungete la fecola di patate setacciata e mescolate con un frusta.
  3. Non appena la miscela di latte e panna inizia a sobbollire, eliminate gli aromi e unitela al roux. Mescolate con un frusta affinché non si formino grumi e mettete la crema sul fuoco.
  4. Cuocete la crema pasticcera a fuoco basso per alcuni minuti, continuando a mescolare, fin quando non appare densa e corposa. Versatela all'interno di una ciotola, copritela con la pellicola per alimenti e lasciatela raffreddare.
  5. Create una lunga sagoma ovale con un fogli di carta da forno e aiutatevi con esso per tagliare la pasta sfoglia in tante porzioni uguali. Tenete presente che devono essere di numero pari, in quanto ogni dolce è formato da due strati.
  6. Farcite con la crema pasticcera la metà delle sagome e copritele con un'altra sfoglia, sigillando bene i bordi affinché il ripieno non fuoriesca.
  7. Adagiate tutte le lingue sopra una leccarda foderata con carta da forno e spennellatele con un tuorlo d'uovo sbattuto. Cospargetele con un leggero strato di zucchero semolato e infornatele a 200° per circa 20 minuti.
  8. Sfornate questi pasticcini non appena risultano dorati e croccanti, lasciateli intiepidire alcuni minuti e serviteli.
In caso di intolleranza al lattosio, optate per una pasta sfoglia senza burro e sostituite il latte e la panna con 350 ml di latte di mandorle. Vi consigliamo di aggiungere un cucchiaio di fecola in più per rendere la crema più densa. Per quanto riguarda la variante senza glutine, è sufficiente utilizzare una pasta sfoglia certificata gluten free. Lingue dolci di Procida
Scritto da Angelica Mocco
Contents.media