Panzerotti fritti pugliesi: la ricetta originale del finger food

In Puglia il finger food per eccellenza è il panzerotto, ripieno con una squisita salsa di pomodoro e mozzarella, richiuso a mezzaluna e rigorosamente fritto. Attenzione a non confonderlo con il calzone napoletano, che invece viene cotto al forno, e neanche con la pizza fritta, che è invece preparata con un impasto più semplice, senza l’aggiunta di olio e latte, e spesso viene farcita con ricotta. I panzerotti fritti pugliesi sono così buoni che sarebbe un vero peccato non provare a farli in casa almeno una volta: seguite la ricetta originale e potrete servirli caldi durante un aperitivo o come antipasto. Siamo certi che non riuscirete a resistere al bis!

Ingredienti

  • 500 g di semola rimacinata
  • 200 g di acqua
  • 100 g di latte
  • 250 g di salsa di pomodoro
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 250 g di scamorza
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 30 g di olio extravergine d'oliva
  • un cucchiaino di zucchero
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. olio di arachidi per friggere

Informazioni

Porzioni: 8
Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:40
Tempo di cottura: 00:20
Tempo totale: 01:00
Adatto per diete: Vegetariana

Preparazione

  1. Create l'impasto con l'aiuto di una planetaria, unendo la semola rimacinata all'acqua e il latte tiepido, nel quale avrete disciolto lo zucchero e il lievito di birra fresco. Aggiungete anche l'olio per rendere più friabile la pasta.
  2. Non appena l'impasto risulta morbido ed elastico, dategli una forma rotonda, riponetelo all'interno di una terrina capiente e copritelo con la pellicola per alimenti. Lasciatelo lievitare per circa due ore nel forno spento con la luce accesa.
  3. Ora che l'impasto ha raddoppiato il suo volume, suddividetelo in tante piccole porzioni e con esse create delle palline. Adagiatele sopra una teglia, copritele con un canovaccio e lasciatele lievitare per un'ora.
  4. Intanto preparate il ripieno, mescolando all'interno di una ciotola la salsa di pomodoro con la scamorza tagliata a cubetti e il parmigiano grattugiato. Potete aggiungere anche un po' di origano e pepe per rendere il tutto più saporito.
  5. Trascorso il tempo di lievitazione, stendete ogni pallina di impasto con un mattarello sopra un piano di lavoro infarinato, così da ottenere un disco di sfoglia abbastanza sottile.
  6. Aggiungete al centro di ogni disco un abbondante cucchiaio di ripieno e richiudete il panzerotti a mezzaluna, avendo cura di sigillare accuratamente il bordi.
  7. Scaldate abbondante olio di arachidi all'interno di un wok e friggete 2-3 panzerotti per volta, fin quando non risultano perfettamente dorati. Scolateli, riponeteli a sgocciolare sopra dei fogli di carta paglia e serviteli caldi.
La preparazione dei panzerotti pugliesi tradizionali è piuttosto semplice, ma occorre tenere a mente alcuni accorgimenti. Il primo, è quello di non utilizzare olio troppo caldo, in quanto un eccessivo calore farebbe cuocere la pasta troppo rapidamente e lascerebbe il ripieno crudo. Se preferite sostituire la scamorza con la mozzarella, ricordate di strizzarla bene prima di utilizzarla, così da eliminare il siero in eccesso che renderebbe la pasta troppo umida. Panzerotti fritti pugliesi ricetta originale
Scritto da Angelica Mocco
Contents.media