Tartare di ricciola gourmet in crosta di pane: ricetta sfiziosa

Come preparare in casa la tartare di ricciola in crosta di pane: un gustosa ricetta gourmet ideata dallo chef Antonino Cannavacciuolo.

Stampa
Tartare di ricciola in crosta di pane ricetta gourmet

Tartare di ricciola gourmet in crosta di pane: ricetta sfiziosa


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Tempo totale: 30 minuti
  • Difficoltà: Facile

Descrizione

Amate le tartare e il crudo di pesce? Oggi vi proponiamo la tartare di ricciola in crosta di pane, una specialità gourmet dal gusto soprendente, presentata dallo chef Cannavacciolo durante una puntata di Cucine da Incubo. Si prepara con tre ingredienti diversi: ricciola, foglie di cime di rapa sbollentate e pane per tramezzini. Seguendo pochi passaggi si ottiene un involtino fritto da tagliare a metà e servire come se fosse del sushi con una crema di broccoli per dare contrasto e risalto al piatto.

 


Ingredienti

  • 400 g di filetto di ricciola (abbattuto);
  • 4 fette di pane per tramezzini;
  • q.b. foglie di cime di rapa;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Sminuzzate con un coltello i filetti di ricciola, così da ottenere un battuto fine e omogeneo. Conditelo all’interno di una ciotola con olio extravergine d’oliva, sale e pepe macinato al momento.
  2. Lavate le foglie delle cime di rapa (per ogni involtino ne occorrono 4-5, in base alla grandezza), sbollentatele per 10 secondi e immergetele subito in acqua ghiacciata.
  3. Create sopra un foglio di pellicola trasparente un quadrato di foglie di cime di rapa leggermente sovrapposte, disponete al centro la tartare di ricciola e richiudete l’involtino sigillandolo da entrambi i lati.
  4. Preparate i restanti 3 involtini, riponeteli in frigorifero e lasciateli risposare per alcune ore, in modo tale che risultino più compatti.
  5. Trascorse alcune ore, avvolgete ogni involtino nelle fette di pane per tramezzini e lasciateli nuovamente riposare in frigorifero.
  6. Friggeteli in padella con olio extravergine d’oliva, posizionandoli inizialmente dalla parte della chiusura, in modo tale da sigillarli.
  7. Una volta pronti, tagliateli a metà e posizionateli in verticale sopra un piatto. Potete servirli, come suggerito dallo chef, con della crema di broccoli lessati e ripassati in padella con olio, aglio e peperoncino.

Note

Volete assagguare altri piatti ideati dallo chef Antonino Cannavacciuolo? Provate i suoi ravioli ripieni di scampi e la sua carbonara di mare, oppure scoprite quanto costa una cena nel suo ristorante a Villa Crespi.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa mangiare per la Festa della Repubblica: menù per il 2 giugno

Quanto costa mangiare sul traghetto? Menù e prezzi 2023

Leggi anche